Cultura

Palermo, il presepe del Matera al Museo Pitrè

Presepe

E’ stata inaugurata ieri presso il Museo Pitrè la mostra “Scultore in piccolo”, Il presepe del Matera nelle collezioni del Museo Pitrè.  Erano presenti Francesco Giambrone, Assessore alla Cultura del Comune di Palermo, Eliana Calandra, Capo Area della Cultura e Direttore del Museo Pitrè. Il presepe è stato allestito all’interno della  Cappella del Marvuglia. La mostra organizzata dal museo Pitrè, recentemente ridato alla città di Palermo,  è in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Palermo – Scuole di Scenografia e di Graphic Design.

L’allestimento segue lo spazio circolare della Cappella, e sono presenti 5 nicchie tematiche. La nicchia più grande è anche quella più complessa  ed ospita la natività, con i pastori, l’ adorazione dei magi, gli angeli e i santi. Nelle altre quattro installazioni scenografiche riconosciamo la Strage degli Innocenti, Soldati e musici, Mestieri, Pastori.

Nella strage degli innocenti, cupi cromatismi, abbondanza di tonalità sanguigne e  forti chiaroscuri accrescono il dinamismo  e la drammaticità delle scene. Ci potrebbe essere un richiamo Caravaggesco.  Soldati e musici sono diversi sicuramente dai personaggi della strage degli innocenti. I volti infatti sono atteggiati al sorriso, come quello di  chi esercita un’arte piacevole e rasserenante, come quella della musica. Nei Mestieri ci sono personaggi rappresentati con il “gusto pittoresco miserabile” nei particolari delle vesti, povere e sbrindellate. I Pastori, rappresentano una variegata galleria di tipi umani, colti quasi di sorpresa in un certo momento della loro giornata e del loro lavoro, con un particolare stato d’animo.  Nelle varie sezioni tematiche che individuano e segnano il percorso espositivo, si evidenziano i temi ricorrenti della fatica del vivere, della miseria, del dolore e della morte.

Il titolo della mostra, “Scultore in piccolo”, si rifà  ad un modo in cui il Matera veniva chiamato da Giuseppe Maria Fogalli, vissuto a Trapani ed autore di “Memorie biografiche di trapanesi illustri,” dove riconosce valore e dignità alle opere del Matera.

La mostra sarà visitabile fino al 31 marzo 2013, dal martedì alla domenica, dalle 9,30 alle 18,30. Ingresso libero.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.