CronacaPrimo Piano

Palermo, i posteggiatori abusivi si “prendono” le strade della città

Palermo, la situazione dei posteggiatori abusivi nella città è diventato un fenomeno pericoloso e ingestibile, tra segnali stradali sradicati dalla loro sede per “creare” nuovi posti auto e tra le minacce che gli abusivi fanno nei confronti dei cittadini, la condizione degli automobilisti Palermitani è diventata insostenibile, basti pensare a tutte le volte che un cittadino posteggia la propria auto si ritrova a “sborsare” non meno di 50 centesimi di Euro, altrimenti scattano dei veri e propri tentativi di estorsione.

Tra le strade di Palermo, i posteggiatori abusivi ricorrono a ricatti, ritorsioni e violenza psicologica contro i cittadini, che ogni volta si vedono costretti a pagare forzatamente, quello che ormai si può definire un vero e proprio “PIZZO”, infatti se non si paga,  esiste il concreto rischio di ritrovare la propria vettura danneggiata. Tra gli episodi più eclatanti si registra quello delle macchine bloccate dai cassonetti quando l’automobilista si rifiuta di pagare, in un caso una donna che aveva posteggiato la propria auto è stata molestata e palpeggiata da un posteggiatore abusivo.

Questo fenomeno è destinato a farsi sempre più presente, basti pensare che a Mondello, la polizia ha denunciato sedici abusivi nel corso di pochi minuti. Negli scorsi mesi la polizia di Stato e i carabinieri, hanno portato avanti numerose operazioni per contrastare il fenomeno dilagante e si registrano numeri impressionanti di abusivi nel territorio Palermitano, ma in molti casi, nonostante le denunce molti di loro sono tornati alla carica.

Infatti spesso neanche l’arresto serve a scoraggiare i posteggiatori, chi si è visto condannare dalle autorità ai domiciliari è stato trovato subito dopo nella stessa zona a operare la medesima azione. Come è successo dalle parti di villa Trabia, dove un 57 è finito in galera per la seconda volta nel giro di pochi mesi.

Con l’inizio della stagione invernale il fenomeno è destinato a crescere, basti pensare che dall’inizio del campionato di calcio, la zona subito attigua allo stadio Renzo Barbera, è stata presa “d’assalto” dagli abusivi. La polizia lavora e controlla “febbrilmente” la situazione, ma il fenomeno ha ormai assunto portate colossali e il concetto del pagamento del posteggio, anche se libero e non soggetto alle condizioni delle strisce blu, si è ormai radicato nel comportamento dei cittadini Palermitani, che si ritrovano ancora una volta a dover contrastare un problema che “azzoppa” la ricrescita della società Palermitana. Questo atteggiamento odioso da parte degli abusivi, si registra anche dentro i posteggi degli ospedali. I posteggiatori abusivi stanno di fatto acquisendo la proprietà delle strade Palermitane.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.