Cronaca

Palermo, Grillini dell’Ars: “dateci la Concordia”

Foto internet

La Costa Concordia, che verrà ricordata nel tempo solo per la tragedia avvenuta dopo il naufragio a largo dell‘Isola del Giglio, causando lutti e disperazione, dovrebbe essere smantellata e tuttora non si riesce a prendere una decisione, causando i pareri discordanti. Un decreto del Governo Monti del 24 aprile aveva stabilito come luogo adatto per lo smantellamento la città di Piombino in Toscana, anche se a quanto pare non vi è la presenza di strutture adatte per iniziare lavori del genere. Questo stesso decreto avrebbe stanziato la “modica” somma di 90 milioni di euro.

Dopo questa notizia all’Assemblea regionale siciliana i grillini saltano in piedi e non risparmiano il loro parere. Infatti il Movimento 5 Stelle dell’Ars ha presentato una mozione a sala d’Ercole per far sì che avvengano iniziative per trasportare questi lavori a Palermo, una delle poche strutture del Mediterraneo in grado di portarli a compimento. Nei prossimi giorni i deputati del M5S presenteranno a Roma alcuni atti parlamentari.

Il deputato regionale M5S Sergio Tancredi ha dichiarato «Sarebbe una scelta folle ed antieconomica. Spendere male il denaro pubblico è sempre un male, farlo in tempi di crisi devastante è criminale. Tra l’altro per attrezzare adeguatamente Piombino pare ci vogliano tre anni, quando Palermo sarebbe in grado di operare praticamente da subito».

Il vicecapogruppo M5S Riccardo Nuti ha inoltre aggiunto «Non ci faremo passare sulla testa alcuna decisione che non sia motivata da precisi criteri di competenza ed economicità. Ci convincano, carte alla mano, della bontà della scelta toscana e avranno il nostro via libera. In caso contrario ci opporremo con tutte le nostre forze».

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.