Primo PianoSport

Palermo forza 4. Frosinone asfaltato. Adesso la zona retrocessione è a 4 punti

palermo-frosinone-goldaniga_182a2zuzexj7p16q8iodp166ig

Un Palermo quasi perfetto travolge il Frosinone 4 a 1 allontanandosi dalla zona calda della classifica,  grazie anche alla sconfitta interna del Genoa. Ballardini ritrova Struna e Vazquez dopo la squalifica e lancia il rientrante Djurdjevic dal primo minuto al posto di Gilardino. Il Palermo parte subito forte e dopo appena 50 secondi va vicino alla rete proprio con Djurdjevic,  l’attaccante serbo riceve palla dalla destra da Struna e dopo un controllo perfetto conclude in porta.  La palla colpisce il palo interno.  Al 4′ arriva il vantaggio rosa: sugli sviluppi di un calcio di punizione di Hiljemark,  Goldaniga controlla e a pochi passi dalla porta batte Leali. L’azione è viziata da fuorigioco e da un fortuito controllo di braccio del difensore rosa. Il Frosinone prova a reagire subito con Diakité che da buona posizione, su azione di calcio angolo. I rosa, però,  non si fanno schiacciare e all’ 11′ vanno vicini al raddoppio con una bella conclusione di Hiljemark che anche in questo caso colpisce il palo.  Pochi minuti dopo i rosa trovano il 2 a 0, Chochev serve un bellissimo pallone a Vazquez che a tu per tu con Leali non sbaglia. Il Frosinone subisce il colpo e rischia di subire il terzo gol, ma Vazquez defilato sulla destra conclude di poco sopra la traversa. Nel momento migliore dei rosa,  gli ospiti trovano la rete: sul tiro di Dionisi respinto da Sorrentino Sammarco è il più veloce di tutti a ribadire in rete. Dopo il gol dei ciociari,  la partita si innervosisce: vengono ammoniti Pavlovic (brutto fallo su Hiljemark), Djurdjevic e Blanchard per scaramucce in area di rigore. Al 43′ ancora Vazquez prova la conclusione, dopo aver ubriacato di finte Pavlovic. Il tiro del Mudo finisce di poco alto. Il primo tempo si conclude con il Palermo avanti di un gol.

Nella ripresa Ballardini inserisce Gilardino al posto di un positivo Djurdjevic. L’ex Fiorentina si rende subito protagonista con un bel scambio con Vazquez che tira alto. Il Frosinone va vicino al pareggio con Dionisi che riceve un bel cross dalla sinistra,  l’attaccante colpisce in tuffo di testa mandando la palla a lato. Pochi minuti dopo, al 60′ Trajkovski trova una rete meravigliosa: defilato sulla sinistra il macedone entra in area e lascia partire una conclusione che si infila all’incrocio dei pali. I ciociari non riescono a reagire e rischiano di subire il poker, prima con Chochev e poi con Vazquez.  Le loro conclusioni finiscono lontano dalla porta di Leali. Il Frosinone prova a reagire con Dionisi che ben servito sulla destra conclude di poco fuori. All’84 ancora Vazquez vicino al gol,  il Mudo dopo aver saltato Leali tira fuori. Il quarto gol è nell’aria e arriva a quattro minuti dalla fine, Lazaar mette un bel cross in mezzo Chochev colpisce di testa trovando la respinta di Leali, ma Giardino da attaccante vero ribatte di testa in rete. Termina così la partita.  Sonora vittoria dei rosa con una prestazione di carattere. Una boccata di ossigeno sia per il Palermo che per Ballardini.

INTERVISTE: 

Ballardini: “Oggi partita perfetta,  ma possiamo fare meglio come squadra. Djurdjevic?  In settimana l’ho visto bene. Stanotte ho deciso di metterlo in campo, penso al mio lavoro anche la notte…” Gilardino?  Alberto è decisivo dal primo all’ultimo minuto”. Il Frosinone? “Oggi mi è piaciuto molto. Si sono comportati da squadra,  sanno quello che devono fare. Ha giocatori di grande personalità.  Se la giocheranno fino alla fine”. Goldaniga e Trajkovski?  “Devono fare molto meglio”. Cosa si aspetta adesso? “Un Palermo compatto e chiaro che si comporti più da squadra senza cali di tensione”.

Goldaniga: “Vittoria importante che ci dà grande morale. Il gol lo dedico a un ragazzo che ha scoperto di avere un tumore questa settimana. Adesso dobbiamo pensare alla Samp e cercare di fare punti per trascorrere un bel Natale. Siamo un bel gruppo composta da persone con grandi valori umani”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.