Primo Piano

Palermo, Ferrandelli e Ferrara sul canile comunale

Foto Internet

“Non possiamo che esprimere la nostra soddisfazione per la decisione presa dall’assessore Barbera di sciogliere il contratto alla ditta che dal 16 gennaio scorso gestiva il canile municipale, pur non avendo i requisiti richiesti dal bando”. Queste le dichiarazioni di Fabrizio Ferrandelli, deputato Pd all’Ars, e Fabrizio Ferrara, consigliere comunale di Ora Palermo.

“Adesso i nostri amici a quattro zampe potranno tornare ad essere accuditi dalle associazioni animaliste – continua Ferrara – che in questi anni hanno svolto un ottimo lavoro, nonostante le evidenti carenze della struttura. Ci auguriamo che il prossimo bando di gara venga redatto con maggiore attenzione e che, prima di riassegnare la struttura, vengano effettuati i dovuti controlli. Non possiamo permettere che ancora una volta a pagarne le spese siano i cani, i cui diritti vanno sempre tutelati e rispettati.

“Bisogna adesso capire – precisa Ferrara – se la ditta in questione è stata già pagata per questo mese in cui ha gestito il canile municipale. E bisogna soprattutto capire come mai qualcuno ha permesso che iniziasse a lavorare, senza aver prima effettuato le dovute verifiche della documentazione prodotta. Qualora avesse fornito autocertificazioni false, nulla è dovuto. Se, invece, si è trattato di una leggerezza di Tony Rizzotto, dirigente comunale del settore tutela degli animali, è giusto che si assuma le proprie responsabilità e chiediamo che non sia più lui a occuparsi della gestione e della tutela degli animali”.

“E’ inaccettabile – puntualizza Ferrandelli – proprio perché si è dato seguito ad un bando, anche in presenza di evidenti irregolarità, che ho più volte denunciato. La tutela degli animali è un settore delicato, intorno cui ruotano diversi interessi. Peccato che a farne le spese siano proprio gli interessi degli animali.

Il mio impegno, iniziato diversi anni fa, ancora prima di entrare in consiglio comunale – aggiunge Ferrrandelli – continua anche e soprattutto adesso, con qualche strumento in più. Mi impegno infatti a fare quanto in mio potere per garantire la tutela anche di chi non può votare, ma ha tutto il diritto di vivere bene e in condizioni ottimali”.

Comunicato stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.