Scuola & Università

Palermo, esenzione ticket: “da maggio documenti ai medici per le pratiche”

Foto internet

“Sarà inviata nel mese di maggio ai medici di famiglia tutta la documentazione per ogni tipo di caso di esenzione, potranno così avviare le pratiche nei loro studi, abbiamo chiesto tempi rapidi per poter venire incontro alle tante richieste dei cittadini”. A ricevere questa rassicurazione dal Direttore sanitario dell’Asp 6 di Palermo sono stati i sindacati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uil pensionati nel corso di un incontro che si è tenuto stamani nella sede dell’Azienda sanitaria provinciale, al quale hanno preso parte i Segretari Concetta Balistreri Spi Cgil, Mimmo Di Matteo Fnp Cisl Palermo Trapani e Giuseppe Caruso Uil Pensionati.

“Il dirigente ha ringraziato i sindacati per la disponibilità mostrata attraverso i nostri uffici per l’assistenza all’utenza in tema di esenzione ticket, dopo i tanti disagi registrati negli sportelli di via Cusmano. Agli sportelli dell’Azienda resterà l’incarico di occuparsi delle pratiche di esenzione che riguardano i disoccupati e che richiedono ulteriori verifiche con altri enti della pubblica amministrazione che i medici non potrebbero eseguire” .

Fra i temi affrontati fra sindacati a Asp anche la questione dell’ assistenza domiciliare integrata: “Abbiamo chiesto all’Azienda di affrontare e superare i tanti disservizi nel sistema che si verificano in tutta la provincia, su questo ci riaggiorneremo – spiegano Balistreri, Di Matteo e Caruso – intanto l’Azienda si è impegnata a valutare le risorse previste dal Fondo di coesione sociale per l’assistenza domiciliare integrata al fine di realizzare progetti insieme ai comuni dei distretti socio-sanitari per potenziare l’assistenza domiciliare integrata rivolta agli anziani. I progetti per i quali vorremo dare il nostro contributo per individuare le maggiori esigenze, dovranno poi essere analizzati dall’assessorato alla sanità . Abbiamo riscontrato piena disponibilità dell’Azienda a dialogare con i sindacati sull’importante tema delle politiche sociali per le quali serve sempre maggiore impegno di tutti per via delle accresciute esigenze dei cittadini” concludono Balistreri, Di Matteo e Caruso .

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.