Cronaca

Palermo, esenzione Tares per famiglie a cui viene affidato bambino

La 1° Commissione Affari Generali e Organizzazione Amministrativa del Comune di Palermo ha approvato la proposta del capogruppo Udc, Giulio Cusumano, che prevede l’esenzione in percentuale sulla quota Tares del bambino in affidamento residenziale presso una famiglia affidataria.

La novità sul calcolo della Tares è che questa avviene in base ai metri quadri dell’immobile (come già accadeva per la Tarsu) ma in proporzione al numero dei componenti familiari.

La proposta di Cusumano prevede anche di favorire la stipula di procedure e accordi per facilitare il rilascio della carta d’identità, anche valida per l’ espatrio, per i bimbi in affido, e per i servizi dell’Ufficio Anagrafe.

La proposta arriva dopo che il capogruppo Udc ha incontrato – insieme con i rappresentanti dell’Afap (Associazione famiglie affidatarie Palermo) Giuseppe Sortino, Adriana De Trovato e Giacomo Di Vincenti – il sindaco Leoluca Orlando a Villa Niscemi e presentato una serie di proposte per facilitare e incentivare la pratica dell’affido a Palermo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.