Scuola & Università

Palermo, donata culla termica all’ Ospedale Civico

Si è svolta ieri mattina la cerimonia di consegna di una culla termica salvavita per accogliere i bimbi abbandonati donata dall’Inner Wheel Italia al reparto Neonatologia, Ostetricia e Ginecologia, nel Padiglione Maternità dell’Ospedale Civico di Palermo.

Presenti alla cerimonia, tra gli altri, l’Assessore alle Attività Sociali Agnese Ciulla, il Past President nazionale Inner Wheel, Nunzia Sena, il commissario straordinario dell’Arnas Civico, Carmelo Pullara, il primario del Reparto di Neonatologia Marcello Vitaliti e il presidente del Distretto Sicilia di Inner Wheel , Angela Farina.

La culla termica è dotata di una tecnologia moderna che consente di mantenere l’ambiente caldo e sicuro e, attraverso alcuni sensori e allarmi, è collegata al Padiglione Maternità, al pronto soccorso ostetrico-ginecologico, oltre all’Unità operativa di Neonatologia, garantendo ai piccoli che sono stati abbandonati di trovare immediatamente un luogo caldo e accogliente e di avere l’assistenza da parte del personale di neonatologia che seguiranno l’iter legislativo previsto per i casi di abbandono.

“Voglio esprimere il mio apprezzamento per la donazione della culla termica all’Ospedale Civico da parte dell’Inner Wheel Italia che dimostra una straordinaria sensibilità per la cultura della vita e la garanzia di un futuro per i neonati abbandonati. Da oggi la città di Palermo potrà garantire un nuovo luogo di accoglienza e di solidarietà lanciando il messaggio per far conoscere a tutti che esistono possibilità per evitare l’abbandono dei neonati, anche nel caso in cui non si desiderano”.

“Da parte dell’Amministrazione comunale – ha detto l’Assessore Agnese Ciulla – ci sarà l’impegno per garantire la massima informazione sulla Culla per la Vita, che riteniamo simbolo di una città che sa costruire spazi di solidarietà e impegno civico”.

In particolare, l’ingresso si trova a piazza Leotta 8, accanto al capolinea dell’Amat in un’area facilmente accessibile ma anche in grado di garantire riservatezza: sul posto, infatti, non ci sono videocamere per proteggere la privacy di chi decide di lasciarvi i piccoli. La porta può essere aperta con una semplice pressione che, tramite alcuni sensori e allarmi collegati all’unità operativa di Neonatologia, allerta il personale di servizio.

“Ogni anno in Italia sono tremila i bambini abbandonati – dice il presidente nazionale Inner Wheel, Nunzia Sena – il 70% delle madri sono italiane, per noi, anche salvare un solo neonato passo fondamentale”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.