CronacaPrimo Piano

Palermo dice addio a Melvin Bitrayya, il ragazzo morto al Poligono di tiro

 

Questa mattina si è celebrato il funerale di Melvin Bitrayya, il ragazzo trovato morto sabato pomeriggio al Poligono di Tiro di via Nave, a Palermo. Il ventenne, figlio del rappresentante della comunità mauriziana a Palermo, Rajendra, eletto nella Consulta delle culture di recente istituita dall’amministrazione, frequentava il poligono come tesserato.

Intanto l’autopsia effettuata sul corpo di Melvin dichiara che è stato suicidio. A ucciderlo un colpo partito dalla sua stessa pistola,  una calibro 22, che il ragazzo quindi si sarebbe rivolto alla tempia. Per chiarire le cause della morte, è stata la famiglia stessa a chiedere di eseguire l’autopsia sul corpo di Melvin.

Melvin, nato a Palermo e primogenito di Rajendra che ha anche un’altra figlia diciottenne, aveva la cittadinanza italiana. Era iscritto al terzo anno della facoltà di Giurisprudenza e sarebbe stato il primo laureato in questa materia della sua comunità. Presto avrebbe cominciato il praticantato come avvocato.

La comunità mauriziana, in segno di lutto, ha annullato tutte le manifestazioni previste per questo mese.

Tutta la redazione si stringe a Rajendra Bitrayya e alla sua famiglia per questa terribile perdita.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.