Cronaca

Palermo, denunciati 21 gestori di locali per violazioni fiscali

Immagine Internet

Stamane la Guardia di Finanza di Palermo ha portato a termine “ L’Operazione Notti Bianche”. Su 23 tra locali, ristoranti e pub della movida palermitana, ispezionati dalle Fiamme Gialle, soltanto due ristoratori hanno rilasciato regolarmente lo scontrino dopo la consumazione.

L’operazione, mirata alla battaglia contro le violazioni fiscali, il lavoro nero e la vendita di prodotti contraffatti, ha coinvolto attività commerciali di diverse zone del capoluogo, da viale Strasburgo a piazza Marina, da viale Campania a piazza Olivella. Sul mirino dei finanzieri soprattutto le “drink card”, tessere consegnate ai clienti per usufruire di tutti i servizi del locale, senza usare denaro contante.

Sono stati quindi denunciati 21 gestori e responsabili degli esercizi, per omesso rilascio dello scontrino e 4 di questi sono stati anche sanzionati per mancata revisione e funzionamento della cassa. Inoltre in un locale si sono scoperti 4 lavoratori in nero, impiegati come barman, camerieri e lavapiatti, e altri 4 irregolari perché svolgevano ore di straordinario non retribuite.

L’attività commerciale è stata chiusa, perché le infrazioni riguardavano oltre il 20 per cento dell’intera forza lavoro. Il gestore di un altro locale è stato verbalizzato per non avere pagato i diritti Siae.

Durante le attività, i baschi verdi del Gruppo Pronto Impiego hanno multato un venditore ambulante di bibite abusivo e hanno sequestrato oltre 550 accessori di moda di note marche contraffatti e 1.100 dvd e cd pirata, in possesso di 5 immigrati e di un minorenne palermitano che sono stati denunciati alla Procura della Repubblica.

Alessandro Marsala

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

3 commenti

  1. Questo genere di controlli li dovrebbero fare quotidianamente, in tutti gli esercizi commerciali. L’altro ieri sono andato dal fotografo a farmi fare delle foto tessere e quando gli chiesi lo scontrino mi di ha detto che era guasto -.-

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.