CronacaPrimo Piano

Palermo, da domani nuove tariffe abbonamenti Amat

Entreranno in vigore da domani le nuove tariffe degli abbonamenti Amat, decise dalla Giunta comunale il 17 giugno scorso, che comporteranno un sostanziale risparmio per i cittadini palermitani.

L’abbonamento mensile passerà infatti da 48 a 32 euro, quello semestrale da 288 a 165, quello annuale da 459,40 a 300 euro. Coloro che opteranno per l’abbonamento annuale riceveranno in omaggio anche l’abbonamento al car sharing. Inoltre, da domani ci sarà anche la possibilità di sottoscrivere abbonamenti “a tempo” che oscillano da 2 a 12 mesi.

Particolare attenzione è stata riservata per i giovani fino a 25 anni di età, studenti e non, che per la prima volta potranno abbonarsi per tutte le linee Amat pagando 22 euro per il mensile, 39 euro per il bimestrale, 55 per il trimestrale, 100 euro per il semestrale e 180 euro per l’ annuale. I giovani, sempre fino al compimento dei 26 anni, potranno scegliere l’abbonamento alle consuete quattro linee, al costo di 15 euro per il mensile (oggi 17,20), 42 euro per il trimestrale (oggi  44,60),  80 euro per il semestrale (oggi 84,50) e 150 euro per l’abbonamento annuale (oggi costa 159,60).

Inoltre, sarà possibile sottoscrivere un abbonamento impersonale, valido per tutta la famiglia, al costo di 500 euro all’anno (oggi 659,20) o 42 euro al mese (oggi 65,30).

“E’ importante – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – che tutti i cittadini palermitani vengano informati di queste importanti novità che incentivano l’uso dei mezzi pubblici. L’azienda Amat migliorerà sempre di più i suoi servizi e ciò contribuirà al miglioramento della vivibilità della città”.

“I nuovi abbonamenti – ha detto l’assessore alla mobilità Giusto Catania – non solo rappresenteranno un risparmio per i cittadini, ma sono un modo per fidelizzare i palermitani all’azienda Amat e per far privilegiare l’utilizzo del mezzo pubblico a quello privato per i loro spostamenti in città”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.