Cultura

A Palermo un convegno internazionale sui diritti degli uomini e delle donne

Libera comune delle donne e degli uomini . Foto Internet

Si è svolta ieri a Palermo, nelle aule della facoltà di Scienze Politiche, la terza giornata del convegno internazionale “Vita e impegno – per una libera comune delle donne e degli uomini”, presentato dall’organizzazione Utopia Socialista. Una giornata di dibattiti, organizzati in circoli di dialogo aperti a tutti, su lavoro, immigrazione, diritti delle donne e altri temi di rilevanza sociale.

Un’esperienza quella del gruppo di Utopia Socialista che negli anni, oltre all’impegno sull’intero territorio nazionale a favore del sociale, ha visto nascere anche il quindicinale La Comune, giornale che porta avanti le idee del socialismo rivoluzionario. “Abbiamo scelto di stare fuori dalle istituzioni – dice Jacopo Andreoni de La Comune – perché pensiamo che l’impegno dal basso sia più immediato, noi vogliamo stare vicino alla gente e provare a costruire un nuovo modello di felicità”.

Molto partecipato il dibattito “Dipende da noi donne”, dove si è parlato di diritti e di dignità. Una questione quella delle donne e delle violenze che subiscono, particolarmente sentita in città, specie dopo il terribile omicidio di Carmela Petrucci. Attenzione particolare poi è stata data anche al tema dei grandi sconvolgimenti politici in atto in Nord Africa e Medio Oriente. Un’attenzione che ha influito anche nella scelta di svolgere i lavori del convegno proprio a Palermo, e che Dario Renzi, del gruppo di Utopia Socialista spiega così: « Aabbiamo deciso di avvicinarci anche fisicamente alle rivoluzioni, forse più importanti per noi, e non solo per l’attualità. Tornare in sicilia – continua Renzi – significa sfiorare quello che fu uno strano e inedito esperimento di compresenze tra popolazioni ed etnie diversissime tra loro».

Il convegno continuerà oggi con una serie di dibattiti sul tema dell’incontro tra le religioni e si chiuderà domani alle 17:00 al Teatro Massimo con le conclusioni del convegno stesso. A partire dalle 21:30 invece i saluti, e a seguire spettacoli di musica e danza in Piazza verdi.

Gianpaolo Schittone

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.