Economia & Lavoro

Palermo, continuano gli interventi effettuati dal Cantiere Municipale

Foto internet

Va avanti il piano di interventi di ripristino e/o manutenzione messo in atto dal Cantiere Municipale di Palermo, nell’ambito di un più ampio processo di riorganizzazione del Settore Manutenzioni del Comune.

Dopo i circa 200 interventi effettuati nel solo mese di gennaio e che, rispettando l’ordine cronologico e di priorità in base all’urgenza degli interventi stessi, hanno interessato soprattutto scuole ed asili, i 25 operai in forza al Cantiere a febbraio hanno messo a punto altri 140 lavori di manutenzione. Le richieste evase riguardano infissi divelti, riparazioni all’impianto idrico, controllo e pulizia delle cisterne, verifiche all’impianto elettrico, interventi di falegnameria e ripristino vetri rotti. Gli interventi, anche questa volta sono stati effettuati in gran parte presso edifici scolastici comunali e asili nido, ma anche in alcuni locali del Sistema Bibliotecario cittadino, del Settore Servizi Socio-Assistenziali e della Sovraintendenza al Palazzo di Giustizia.

Nel mese di febbraio è stata la volta, tra gli altri, dei plessi scolastici “Salerno” e “Vitali”, a Cruillas (riparazione impianto autoclave); dell’Istituto Comprensivo Statale “Giuseppe Scelsa”, di via Villagrazia (collocazione elettropompa); della Scuola dell’Infanzia “Buttitta”, di via Cimabue (sostituzione wc); dell’Asilo Nido “Aquilone” (riparazione maniglione antipanico); degli spazi espositivi della Galleria d’Arte Moderna, di via S.Anna (piccola manutenzione ordinaria, sostituzione serrature e cilindri negli infissi); della Biblioteca di Brancaccio (ripristino serrande rotte); del Canile Municipale (riparazione rete box cani); del Servizio Gestione Impianti Cimiteriali (costruzione e fornitura di casse per salme) e tanti altri.

Ulteriori 60 richieste, invece, rimangono da ultimare: dopo un primo sopralluogo, infatti, sarà possibile completare i lavori, non appena saranno disponibili i materiali necessari (citofoni, serrature, rubinetteria, cassette a zaino, etc). Mentre, per altri adempimenti sono in corso sopralluoghi tecnici più articolati, in considerazione del fatto che gli interventi richiesti sono più complessi degli altri e/o di tipo strutturale (eliminazione infiltrazioni d’acqua, separazione di locali con cartongesso, ripristino pavimentazione) e per questo, sono state comunicate al Settore Centro Storico, al fine di predisporre per ciascuna un apposito progetto da inserire nella programmazione CO.I.M.E.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.