CulturaPrimo Piano

Palermo, Consulta delle Culture: da venerdi presentazione candidature

Da venerdì 20 settembre fino a mezzogiorno di giovedì 26 settembre si potranno presentare, presso l’ufficio elettorale del Comune del Palermo in piazza Giulio Cesare 52, le candidature per l’elezione della Consulta delle Culture.

Ogni cittadino straniero, comunitario, extracomunitario o apolide risiedente a Palermo, compiuti i 18 anni e regolarmente soggiornante può candidarsi utilizzando gli appositi moduli (scaricabili dal sito del comune), ogni candidatura deve essere sottoscritta da almeno 50 firme di cittadini aventi diritto al voto.

“L’elezione della Consulta delle culture è una grande occasione per le comunità presenti a Palermo di avere finalmente una rappresentanza politica democraticamente eletta – afferma l’Assessore alla Partecipazione Giusto Catania – la Consulta sarà uno strumento di democrazia e contribuirà alla costruzione della città interculturale. In questi giorni abbiamo avuto la sensazione che a Palermo stia cambiando qualcosa e che l’elezione della consulta stia producendo un rinnovato protagonismo da parte dei tanti cittadini portatori di culture diverse.”

“La consulta delle culture stabilisce il principio che a Palermo non ci sono stranieri – sottolinea il sindaco Leoluca Orlando – tutti coloro i quali sono residenti in città possono godere dei diritti connessi alla cittadinanza, non solo formalmente. La Consulta delle culture è la quarta istituzione della città e contribuirà al rafforzamento della candidatura di Palermo a capitale europea della cultura.

Tutti gli aventi diritto, 18.348 cittadini (9.357 femmine e 8.991 maschi), riceveranno a casa, almeno una settimana prima del voto, il certificato elettorale che dovranno presentare al seggio. Qualora il certificato elettorale non dovesse essere recapitato potrà essere ritirato a Piazza Giulio Cesare anche il giorno delle elezioni.

Si voterà Domenica 20 ottobre dalle ore 8.00 alle ore 20.00 presso i seguenti plessi scolastici:

I circoscrizione: scuola Valverde (via Valverde,1)

scuola Madre Teresa di Calcutta (via Maqueda, 53)

II circoscrizione: scuola Amari (via G. F. Ingrassia, 33)

III circoscrizione: scuola F. P. Perez (piazza F. P. Perez, 1)

IV circoscrizione: scuola Montegrappa (via Gustavo Roccella, 37)

V circoscrizione: scuola De Amicis (via Nazario Sauro, 11)

VI circoscrizione: scuola Collodi (via Briuccia, 89)

VII circoscrizione: scuola S. Domenico Savio (viale della Resurrezione, 1)

VIII circoscrizione: scuola Archimede (piazza Castelnuovo, 40)

scuola Marconi (via Antonino Di Giorgio, 4)

Vengono eletti 21 membri ciascuno in rappresentanza di tutti i cittadini immigrati. Si può votare un candidato anche non appartenente alla propria area geografica di appartenenza.

Al fine di garantire la rappresentatività, la ripartizione dei posti a rappresentante in Consulta viene definita per aree geografiche e nazionalità (in proporzione alle presenze sul territorio secondo i dati elaborati dall’ufficio statistica del comune sui residenti al 31/12/2011).

Al fine di agevolare la rappresentanza di genere nelle aree geografiche per le quali sono previsti più di un componente, saranno proclamati eletti il primo uomo e la prima donna di diversa nazionalità che hanno avuti più voti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.