Economia & LavoroPrimo Piano

Palermo, 650 mln di euro per opere pubbliche

Leoluca Orlando. Foto Internet

“La priorità assunta dall’amministrazione comunale nei settori dei lavori e delle opere pubbliche è stata quella di sbloccare progettazioni, procedure e fondi che su diverse assi di finanziamento erano bloccati ed allo stesso tempo si è proceduto ad una razionalizzazione del lavoro, in modo da snellire le procedure”. Questa la dichiarazione del sindaco di Palermo Leoluca Orlando, nella conferenza relativa alla presentazione dei dati analitici sulle opere pubbliche.

A  seguito dell’approvazione del bilancio, difatti,  l’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Leoluca Orlando, dell’assessore al territorio Agata Bazzi, e dell’assessore alla Pianificazione Territoriale ed alla mobilità,  Tullio Giuffrè, ha provveduto a presentare, presso Villa Niscemi, l’elenco dei  lavori pubblici messi in cantiere che partiranno a scaglioni entro la fine del 2013,  e lo sblocco di alcune opere pubbliche per un valore complessivo di 650 milioni di Euro.

Le  opere  di cui il Comune di Palermo è titolare e responsabile della vigilanza riguardano i fondi per la rete fondiaria, i Fas, Gescal, i bonus scuola, l’ edilizia popolare a Borgo nuovo, alcuni interventi nel centro storico, la riqualificazione delle aree degradate dell’Albergheria e della 2° circoscrizione, per un totale  di circa 394 milioni di euro, di cui 8 milioni serviranno per la sottoscrizione di mutui al fine di garantire la manutenzione dovuta al Teatro Politeama e a San Basilio.

Le opere di cui il Comune è beneficiario si aggirano complessivamente intorno ai 256 milioni di Euro, di cui 71 milioni riguardano il ripristino del Tram, circa 152 milioni per la chiusura dell’ anello ferroviario metropolitano, e 33 milioni per il raddoppio del passante ferroviario.

L’assessore alla mobilità Giuffrè ha reso noto  che il tratto A della metropolitana verrà ultimato entro dicembre del 2013 ed il tratto B che riguarda la tratta che attraversa le zone centrali della città entro dicembre 2014.

Il sindaco Orlando ha sottolineato il  ruolo attivo del Comune, per lo sblocco delle  opere relative alla mobilità e messo in evidenza  il forte impatto economico ed occupazionale che ne deriverà e ha  dichiarato che molto probabilmente  “Il prossimo festino si potrà andare in giro in tram”.

Francesca Del Grosso

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.