Primo PianoSport

Palermo-Catania 3-1: il derby ai rosa. Cronaca e pagelle

Ilicic. Foto Internet

Il derby siciliano, anticipo della 14^ giornata di serie A, va al Palermo. I rosa schiacciano gli avversari fin dal 1° minuto, trovando prestissimo il gol del vantaggio con un preciso destro del rientrante capitano Miccoli. Finisce 3-1 per la squadra di casa, Catania che torna a casa con zero punti e tanto rammarico. Palermo che si allontana dal fondo della classifica e ritrova gioco e aggressività.

La cronaca della partita

Palermo-Catania 3-1 (Miccoli, Ilicic, Ilicic, Lodi)

Primo tempo: Il Palermo per la prima volta gioca il derby col Catania da sfavorita, almeno stando ai punti in classifica. Al contrario, i rossazzurri di Maran  portano in dote un invidiabile 7° posto in campionato. Ma sono proprio i siciliani di casa a spingere forte, fin dai primi minuti. Al 10′ il capitano Miccoli realizza l’1-0, con un destro preciso da fuori area, sul quale Andujar (ex Palermo) non può nulla. Il vantaggio dona vigore al centrocampo del Palermo che con Rios, Kurtic e un ispiratissimo Brienza, non fa respirare gli avversari. Per il Catania solo un paio di calci piazzati di Almiron e Lodi, il Palermo sfiora invece il 2-0 a più riprese: prima con un preciso pallone di Miccoli per l’accorrente Morganella. Andujar compie un miracolo. Poi è Brienza a costruirsi l’occasione, bevendosi Spolli e sparando di destro sulla traversa. Finisce 1-0 il primo tempo.

Secondo tempo: si inizia sulla falsa riga della prima frazione di gioco. Il Palermo spinge forte e, ancora per merito del solito Brienza, caparbio nel saltare mezza difesa avversaria e nel servire ad Ilicic un pallone d’oro. Lo sloveno, di destro, mette in rete. Il 3-0 non tarda ad arrivare, infatti è lo stesso Ilicic, trasformato rispetto al primo tempo, a involarsi verso l’area del Catania, e, dopo aver fatto sedere Lodi e Andujar, mette in rete. Il Catania si sveglia molto tardi, trova il gol per merito del solito Lodi su punizione (splendida), ma è ancora il Palermo ad andare vicino al 4° gol: prima Morganella (ancora servito da Brienza), poi con Dybala (Andujar strepitoso). Finisce 3-1. Il derby di Sicilia è rosanero.

Le pagelle dei rosa

Benussi 7 – Non rischia nulla, sempre attento e preciso nelle uscite. Strepitoso su Lodi nel primo tempo.

Munoz 6,5 – L’argentino tiene bene dalla sua parte. Controlla Gomez in maniera asfissiante, costringendolo a cambiare aria.

Donati 6,5 – Prova di carattere del vice capitano. Dopo la pessima prova di Bologna, sfodera una prestazione superba.

Von Bergen 7 – Una sicurezza. Non si tira mai indietro e chiude tutti i varchi creati dai catanesi. Pisano sv.

Morganella 7 – Oggi come non mai lo svizzero meritava di segnare il primo gol in rosa. Nel primo tempo un grande Andujar e un fallo abbastanza chiaro di Spolli gli negano la gioia del gol. Nel secondo tempo un miracolo dello stesso difensore argentino vanifica il tentativo.

Rios 7 – L’uruguaiano non giocava da tre partite perché bocciato da Gasperini. Si riprende il centrocampo nel momento del bisogno. Grande partita e tanta, tanta sostanza in mezzo al campo.

Kurtic 6,5 – Non esagera mai, prova la conclusione quando possibile, ma oggi è ancora più ordinato tatticamente che in altre volte.

Garcia 6,5 – Spinge abbastanza bene sulla fascia. Anche se non sempre fa la cosa giusta. Verso la fine soffre le sfuriate di Gomez che naviga dalle sue parti.

Ilicic 7,5 – Lo sloveno appare svogliato e fuori partita nel primo tempo. Ma la ripresa segna il ritorno dell’attaccante, in grande spolvero: prima realizza di destro, poi chiude la partita facendo tutto da solo e partendo dalla sua metà campo. Viola sv.

Brienza 8 – Non esistono aggettivi per questo funambolo di ritorno. Franco ce la mette tutta, sente la maglia del Palermo quasi come una seconda pelle. Sia nella prima frazione, dove coglie una traversa, che nella ripresa, dove sforna assist a ripetizione, è sempre il più attivo. Nessuno del Catania riesce a tenerlo. Viola sv.

Miccoli 7,5 – Il capitano non tradisce. Al rientro, si fa trovare prontissimo e sblocca con un destro sotto il 7 il derby di Sicilia (il 100esimo in A). Corre, litiga, si lamenta. Esce tra gli applausi. Prende un’ammonizione assurda che gli farà saltare il match di Milano contro l’Inter. Dybala 6,5 – Rischia di segnare dopo 5 secondi dall’ingresso in campo. Si crea un paio di occasioni da gol. A Milano toccherà a lui.

Gasperini 7,5 – Mette in campo un Palermo tosto, tatticamente ordinato e aggressivo sin dal primo minuto. Sorprende gli addetti ai lavori decidendo per il rientro di Rios a metà campo. L’uruguaiano risulterà uno dei migliori.

Il Migliore: Brienza 8

Il Peggiore: Nessuno.

Ignazio Cusimano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.