Cronaca

Palermo: carabinieri in azione contro l’evasione scolastica

Carabinieri (foto internet)

Durante il corso di studi dell’anno scolastico 2012-2013 i militari del centro normanno hanno concluso un’operazione molto importante contro l’evasione scolastica. Risultato: 137 genitori denunciati per il reato di inosservanza continuata dell’obbligo di istruzione dei minori, in quanto responsabili in totale di 143 studenti.

Le indagini si sono concentrate soprattutto sugli istituti di istruzione primaria e secondaria delle zone di Monreale, Piana degli Albanesi, San Giuseppe Jato, Altofonte, San Cipirello e Santa Cristina Gela e dall’esito è emerso che questi genitori hanno causato e/o agevolato l’abbandono della frequenza scolastica dei minori nonostante la legge imponga chiaramente l’obbligo di istruzione almeno fino al quindicesimo anno di età. Andando più nel dettaglio si è evinto che dei 143 studenti totali, 57 di essi sono solo a Monreale (39,8%),50 identificati a San Giuseppe Jato (pari al 34,9%), 22 ad Altofonte e 14 San Cipirello. Tra i genitori denunciati, diversi di loro erano già noti alle forze dell’ordine o per piccoli reati commessi in precedenza o perché recidivi proprio sulla questione dei figli non portati a scuola e messi a lavorare già in tenera età in nero.

Già da tempo sono stati avviati periodici incontri tra alunni e rappresentati dell’Arma nell’ambito del “Progetto Legalità”, un ciclo di appuntamenti con cadenza annuale che porta i ragazzi a contatto con le istituzioni con l’obiettivo di incentivare fin dall’infanzia un approccio virtuoso e collaborativo in seno alla società civile.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.