Politica

Palermo. Bonus Bebè: da 1 agosto è possibile presentare le istanze

A partire da domani, 1 agosto 2013, sarà possibile presentare l’istanza per la concessione del “Bonus Bebè”, pari a 1.000,00 euro, per la nascita o adozione di un bambino per l’anno 2013, secondo quanto previsto dal Decreto Assessorato Regionale alla Famiglia del 3 luglio.

La richiesta può essere presentata da un genitore o un soggetto esercente la potestà parentale in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o comunitaria ovvero, in caso di persone migranti, titolarità di permesso di soggiorno, residenza nel Comune di Palermo al momento del parto o dell’adozione, nascita del bambino nel Comune di Palermo e indicatore ISEE del nucleo familiare del richiedente non superiore a 5.000,00 euro.

Il modulo per la richiesta è scaricabile dal sito istituzionale del Comune di Palermo, alla voce Settore Servizi Socio Assistenziali o disponibile presso gli Uffici di cittadinanza e va presentato presso le sedi delle Circoscrizioni di appartenenza.

L’istanza deve essere corredata dai seguenti documenti: fotocopia del documento di riconoscimento del richiedente in corso di validità; attestato ISEE rilasciato dagli uffici abilitati riferito all’anno 2012, copia del permesso di soggiorno in corso di validità per le persone migranti e copia dell’eventuale provvedimento di adozione datato 2013.

Le domande, infine, dovranno essere prodotte, per i nati o adottati dal 01.01.13 al 30.06.2013, entro il termine ultimo del 31.08.2013. Mentre, per i nati o adottati dal 01.07.13 al 31.12.2013, entro e non oltre l’01.01.2014.

Per la redazione delle graduatorie, i criteri adottati dalla Regione: la situazione reddituale (precede chi ha il reddito più basso), il numero dei componenti familiari (precede la famiglia più numerosa) e la data di nascita del bambino (precede il bambino nato prima). Il numero di assegni dipenderà dalle somme rese disponibili dalla Regione.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.