Primo PianoSport

Palermo, Ballardini: “Errore andare via nel 2009. Infortunio Vitiello? Starà fuori due mesi”

12233291_901910696558428_1016339462_n

Davide Ballardini, intervistato da Sky Sport ha fatto un resoconto su questa prima settimana di allenamento col Palermo: ” I ragazzi sono stati ben educati da Iachini e si lavora bene. Difesa a quattro? “Non posso dare nulla per scontato. Ci alleniamo e per adesso pensiamo alla Lazio e poi alle altre squadre: per adesso dobbiamo pensare solo al campionato. Lazio e Juve saranno due partite difficili, ma procediamo domenica dopo domenica. A questo Palermo serve la compattezza, che c’è sempre stata. I ragazzi lavorano molto bene e siamo convinti di poter fare bene sia con il lavoro che con le nostre idee. Ognuno ha le proprie idee e noi siamo arrivati con le nostre e vogliamo far bene”.

Ballardini, settimana scorsa aveva dichiarato che Vazquez in allenamento lo emoziona, ecco spiegato il perché: “Mi sono emozionato perchè un tifoso va allo stadio per vedere la squadra, il gioco e i grandi giocatori. Franco è un grande giocatore e una persona si emoziona nel vedere grandi giocate”. Polemiche esonero Iachini?“Non ho sentito tutte queste polemiche. Comunque a me fa piacere che la squadra sia stata legata al suo allenatore, le fa onore”. Nella giornata di ieri per il mister emiiano sono arrivati i primi guai, infortunio a Vitiello:  Vitiello starà fuori per due mesi abbondanti, ma continuerà a lavorare con noi perchè è anche un uomo spogliatoio e una grande persona”.

Infine un commento sul suo passato, non molto fortunato alla Lazio: “Ho il record dei subentri in serie A ma a volte è stata anche colpa mia. Ad esempio nel 2009 ho ricevuto una proposta dalla Lazio e ho preferito andare lì perchè ho pensato potesse essere la soluzione migliore per me nonostante avessi il contratto con il Palermo. Ho fatto un errore visto il trambusto che c’era in quel momento nella società di Lotito”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.