CulturaPrimo Piano

PALERMO ANTIRAZZISTA E ANTIFASCISTA. Manifestazione 10 febbraio ore 16.00 Piazza Politeama

(di redazione) Invitiamo tutte/i coloro che si riconoscono nei valori dell’antifascismo, dell’antirazzismo e della solidarietà a partecipare a essere in piazza Politeama sabato 10 febbraio alle ore 16.00, in contemporanea con la manifestazione nazionale di Macerata.

Sabato scorso a Macerata dagli slogan e dalle parole violente spesso utilizzate dai media e dalla politica sulle donne e gli uomini stranieri che migrano e arrivano in Italia, siamo arrivati a un violento e odioso raid fascista, pianificato, che ha colpito e ferito 11 persone perché nere, perché straniere.

Un atto di inquietante violenza e razzismo da condannare senza se e senza ma e che nulla ha a che fare con quanto accaduto alla giovane ragazza di Macerata, una morte efferata che merita indagini serie per l’accertamento dei fatti e dei colpevoli e che certamente condanniamo, come condanniamo tutti gli atti di violenza degli uomini sulle donne.

La sparatoria di sabato è qualcosa di diverso, che va chiamato col suo nome, che non va confuso, diluito, silenziato: è un atto terroristico e fascista che ha preso e continua a prendere forza e sostegno da chi quell’odio anziché contrastarlo e condannarlo, anziché prenderne
distanza,  lo semina, lo favorisce e a volte persino lo giustifica.

Parliamo sicuramente di una certa politica di destra, ma non solo, viste le distrastrose politiche del nostro governo in tema di migrazioni, lo stesso che, invece, ci sembra assista inerte alla ricostituzione di un partito apertamente fascista, con i suoi appartenenti che si sentono legittimati ad attaccare ovunque ed a colpire innocenti solo perché immigrati o cittadini solidali.

Crediamo che questo sia assolutamente pericoloso, pertanto, come soggetti della società civile palermitana, che quotidianamente provano a sfatare certe narrazioni e criminalizzazioni, che sono convinti che i veri valori nascano dal rispetto reciproco e dalla convivenza, dalla promozione di iniziative congiunte e concrete per il riconoscimento dei diritti fondamentali e dei diritti sociali di tutti e tutte, senza discriminazioni di “razza” e di nazionalità, che credono nei valori democratici e antifascisti della nostra Costituzione, vogliamo testimoniare un’Italia e una Palermo solidale, antirazzista e antifascista.

Per questo saremo in Piazza Politeama a manifestare sabato 10 febbraio alle ore 16, in contemporanea con la Manifestazione Nazionale di Macerata.

Non lo facciamo solo per Jennifer, Mahamadou, Wilson, Festus, Gideon e Omar, le ragazze e i ragazzi feriti a Macerata che impauriti hanno preferito scomparire che farsi curare, o per gli altri e le altre che oggi hanno paura di uscire e girare per le strade delle nostre città perché potrebbero fare “brutti incontri”, lo facciamo anche per noi, perché la violenza istituzionale ed il terrorismo fascista, che spesso si sono ritrovate alleate, non possono che spingere nel baratro il nostro paese. Partecipare, essere presenti, collegarsi con tutte le realtà antirazziste ed antifasciste costituisce l’unica possibile risposta per difendere la sicurezza di tutti e tutte e le speranze di futuro per i nostri figli e le nostre figlie. Per questo siamo sicuri
che sabato saremo in tanti.

Infine, poiché non capiamo come si possano autorizzare manifestazioni di gruppi e organizzazioni di estrema destra che non nascondono affatto nostalgie e riferimenti culturali, come accadrà a Palermo domani, rendiamo pubblica in allegato una nota inviata oggi alla
Questura di Palermo in merito al presidio “Foibe – io non scordo” organizzata per sabato 10 febbraio dal gruppo di estrema destradenominato “Audaces”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.