Primo PianoScuola & Università

Palermo: altre sei scuole occupate

Protesta studenti. Foto Internet

Sale il numero delle scuole occupate a Palermo che, secondo il sito Studenti.it, è la seconda città in Italia per numero di scuole in stato di agitazione. Oggi sono state occupate nel capoluogo siciliano il liceo scientifico Einstein, l’istituto tecnico Duca degli Abruzzi, l’istituto per il turismo Marco Polo, il commerciale Libero Grassi, l’industriale Volta, il magistrale Finocchiaro Aprile.

Questa mattina una delegazione di rappresentanti d’istituto ha incontrato il Commissario straordinario della Provincia Regionale di Palermo Domenico Tuccio. L’incontro, scaturito dalla imponente manifestazione di venerdì scorso organizzata dal Coordinamento “Studenti Siciliani”, è stato incentrato sui problemi di edilizia scolastica di molte scuole palermitane. Il Commissario Tuccio ha garantito una serie di ispezioni per verificare quali interventi più urgenti occorrono nelle scuole. Il Coordinamento “Studenti Siciliani” sta preparando un dossier sullo stato di tutti i plessi scolastici della provincia di Palermo.

“La protesta andrà avanti – dichiara Simone Composto portavoce del Coordinamento – vogliamo tenere alta l’attenzione delle istituzioni e dei media sui problemi da noi sollevati”.

Il Coordinamento “Studenti Siciliani” annuncia che non aderirà al corteo di venerdì 29 novembre in quanto apertamente politicizzato e strumentalizzato dai centri sociali protagonisti lo scorso 15 novembre degli scontri con la polizia davanti Palazzo D’Orleans.

È invece confermata l’adesione alla manifestazione regionale apartitica di sabato 30 novembre a Palermo contro il Muos. Una tematica che, seppur non direttamente legata al mondo dell’istruzione, è molto sentita dagli studenti palermitani che proprio in questi giorni stanno organizzando all’interno delle scuole occupato assemblee in vista del corteo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.