Cinema-Teatro-MusicaPrimo Piano

Palermo, al Teatro Jolly “Così è (se vi pare) show!”

Dopo il grande successo di pubblico dello scorso novembre, torna a grande richiesta dal 3 al 5 gennaio al Teatro Jolly “Così è (se vi pare) show!”, ovvero una rilettura dell’universo conoscitivo di Pirandello al tempo dei talk-show e dei mass media: a venirne fuori è una realtà ancora più sfuggente e relativa, abitata dai moderni “mostri” della società d’oggi e dai suoi meccanismi di fabbricazione della verità.

Sotto i riflettori del palco prende vita la curiosa storia del signor Ponza, un impiegato trasferitosi in una tranquilla cittadina assieme alla moglie, che nessuno ha mai visto, e alla suocera. In un breve giro di tempo le voci circolano e il gioco “al massacro” è fatto: il signor Ponza viene additato come un mostro che tiene segregata la moglie in casa e impedisce alla suocera ogni visita.

Per cercare di venire a capo della faccenda e soddisfare la morbosa curiosità del pubblico, viene allestito uno studio televisivo guidato dall’enigmatica figura di Laudisi (interpretato da Giovanni Nanfa): nonostante ogni tentativo di ricostruzione dei fatti sarà proprio il conduttore del talk-show a far capire che una verità assoluta non è possibile, ma ci sarà spazio solo per tante verità relative.

“Così è (se vi pare) SHOW”! è un intelligente adattamento firmato da Virgina Alba (anche regista e interprete) che vuole proiettare il pensiero pirandelliano ai giorni nostri, con tutte le complicazioni che ne possono seguire: la realtà è sempre più indecifrabile, in misura maggiore dei tempi dell’autore siciliano, e praticamente ognuno se ne può fare portavoce sostenenendo la propria visione. Il risultato? Complicare sempre di più il quadro della vicenda!

Sul palcoscenico del Jolly, oltre alla Alba e a Nanfa, saranno presenti Paolo La Bruna (nelle vesti del signor Ponza) e Silvia Li Vigni (la signora Ponza); luci e suono sono curati rispettivamente da Vittorio Ienna e Rino Carnovale. Effetti di Francesco Piscopo.

Calendario

Venerdì 3 gennaio (21.15)

Sabato 4 gennaio (21.15)

Domenica 5 gennaio (18.00)

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.