Cinema-Teatro-Musica

Palermo, al Politeama Vlatkovic interpreta il Secondo concerto di R. Strauss

Vlatkovic, foto Ufficio Stampa

La musica tedesca dell’Ottocento è protagonista, al Politeama Garibaldi, del prossimo concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana in calendario venerdì 7 dicembre alle ore 21.15. I tre compositori in ascolto sono Johannes Brahms, Richard Strauss e Anton Bruckner, autori nella cui musica il retaggio del messaggio wagneriano, vivo e attuale nei suoi princìpi rivoluzionari, viene a contatto da una parte con il concetto di “musica a programma” (ispirata a idealità letterarie e filosofiche, o comunque a fenomeni sonori extramusicali), e dall’altra con l’ideale hanslickiano della musica “pura” o “assoluta”.

Sul podio, il polacco Boguslaw Dawidow – primo direttore ospite dell’Orchestra Sinfonica Haifa di Israele. Le Variazioni su di un tema di Haydn op. 56a, composte da Brahms nell’estate 1873, apriranno la serata musicale della Sinfonica. Splendida prova del naturale talento di Brahms per la scrittura sinfonica, le Variazioni furono presentate, con ottimo successo, in prima esecuzione in occasione di un concerto alla Filarmonica di Vienna il 2 novembre 1873.

La seconda pagina musicale in ascolto è il Concerto per corno e orchestra n.2 in mi bemolle maggiore op.132 che Richard Strauss compose in età ormai matura. Eseguito per la prima volta al Festival di Salisburgo in pieno secondo conflitto mondiale, esso ebbe come splendido solista Gottfried von Freiberg, supportato dalla Filarmonica di Vienna diretta da Karl Bohm. Alle “memorie” più strettamente familiari (l’amato padre Franz gli aveva inculcato – da eccellente primo corno solista dell’Orchestra di Monaco di Baviera – l’amore per questo strumento) si accompagna, nell’opera, un moderato ma consapevole recupero della classicità, misto a un entusiastico slancio creativo d’irrinunciabile matrice romantica.

Il cornista ospite della Sinfonica è il croato Radovan Vlatkovic, Professore di Corno al Mozarteum Salzburg, al Conservatorio Reina Sofia di Madrid e alla Musikhochschule di Zurigo. La serata della Sinfonica si chiuderà con l’ascolto della Seconda Sinfonia in do minore di Anton Bruckner. Composta tra l’ottobre del 1871 e il settembre del 1872, fu eseguita il 20 febbraio 1876 – sotto la direzione dell’autore alla guida della “Vienna Philarmonic” – e pubblicata nel 1892 a conclusione di quattro diverse versioni, rispettivamente datate 1872, 1873, 1876 (con dedica a Franz Liszt – versione normalmente eseguita) e 1877.

Il concerto replica domenica 9 dicembre alle ore 17.30. Ingressi al botteghino da €10,00 a € 25,00. Riduzioni per junior, senior, enti convenzionati e possessori di carte sconto.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.