Cronaca

Palermo. Abusivismo, cemento armato al posto del legno. “Pratica pericolosa e gravissima”

Foto internet

Sono proseguiti negli ultimi giorni i controlli e le verifiche su attività edilizie in diverse zone della città, ad opera del nucleo di Polizia Urbanistico Edilizia della Polizia Municipale.

Il risultato di questi ultimi controlli è di due immobili posti sotto sequestro ed altrettante segnalazioni all’Autorità Giudiziaria.

Il primo provvedimento ha riguardato dei lavoro in corso in via Monte Bianco, una traversa del viale della Regione Siciliana N.O., dove in un lotto di terreno di circa 1200 mq, recintato con un muretto in cemento armato è stato realizzato un basamento di circa 150 mq, delimitato da cordoli, con l’innalzamento di sei pilastri in cemento armato e due muri di recinzione. Il proprietario e committente delle opere, risultato ai controlli sfornito di concessione edilizia e nulla osta del Genio Civile è stato denunciato alla Autorità Giudiziaria.

Il secondo intervento è stato eseguito in via Antonello da Messina: gli agenti sono intervenuti mentre era in corso la ristrutturazione di un edificio in muratura composto da cantinato, piano terra e primo piano, con copertura a falde in travi e tavole in legno. I vecchi solai dei due piani intermedi erano stati dismessi e rifatti in cemento armato, mentre era stato dismesso una parte del solaio del piano cantinato. Denunciato alla Autorità Giudiziaria, il proprietario e committente delle opere perché sfornito di Concessione Edilizia e nulla osta del Genio Civile. In quest’ultimo caso si assiste ancora alla triste e gravissima abitudine della realizzazione di strutture in pesante cemento armato al posto di pre-esistenti strutture lignee più leggere, “una pratica – sottolinea il Comandante della Polizia Municipale – che mette a gravissimo rischio l’incolumità di coloro che abitano o andranno ad abitare questi immobili.”

“Dopo quanto successo in via Bagolino – ha detto il Sindaco Leoluca Orlando – è chiaro a tutti che la realizzazione impropria di lavori edilizi non supportati da adeguate competenze tecniche verificate dagli organi competenti è solo fonte di rischio e potenziali lutti.
La Polizia Municipale sta svolgendo un sempre crescente lavoro di vigilanza sul territorio che merita il mio plauso non solo perché inserito in un percorso di ripristino della legalità ma anche perché fondamentale strumento di prevenzione del rischio.”

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.