CronacaPrimo Piano

Palazzo galletti, “strisciano” i furbi e i furbetti

Mentre la gente muore di fame e i giovani cercano disperatamente lavoro, al comune di Palermo accadono fatti scellerati che creano sgomento e rabbia. Accade che a Palazzo Galletti, sede degli Uffici del Vice Sindaco e del Capo di Gabinetto, un dipendente in servizio presso la portineria è stato sorpreso venerdì 11 ottobre a “strisciare” più badge, i tesserini magnetici utilizzati per il rilevamento delle presenze e degli orari di lavoro dei dipendenti comunali.

Essendo il badge strettamente personale, è anomalo che il dipendente ne avesse più d’uno. Sfortunatamente per lui e i suoi complici (titolari degli altri badge) in quella giornata all’interno del Palazzo erano di servizio alcuni agenti della Polizia di Stato, che immediatamente hanno “beccato” il furbacchione con le mani nel sacco. Gli agenti hanno preso in custodia i tesserini e sicuramente nei prossimi giorni sapremo gli esiti dell’indagine.

Nel frattempo il Capo di Gabinetto dott. Gabriele Marchese ha immediatamente disposto che si proceda alla verifica delle registrazioni video dell’edificio (mettendole contemporaneamente a disposizione delle Autorità di Polizia) ed ha disposto una indagine interna “al fine di avviare le verifiche e le eventuali procedure disciplinari previste dal contratto.”

A noi curiosi e incazzati cittadini resta l’attesa di sentire cosa avranno da dire i “poveri” titolari dei badge?

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.