Cronaca

A Palermo convegno sulla raccolta differenziata

Un momento della conferenza stampa

Si è svolto questa mattina, mercoledì 19 settembre, presso la Sala delle Lapidi di Palazzo delle Aquile a Palermo, il convegno dal titolo “La tutela dell’ambiente: dalla raccolta differenziata al commercio eco-sostenibile“.

L’incontro, organizzato dal capogruppo dell’MPA al Comune di Palermo Angelo Figuccia ha visto, dopo una breve introduzione del sociologo dott. Vincenzo Figuccia, prender parola la biologa Daniela De Pietro.

La dottoressa ha puntualizzato l’importanza della raccolta differenziata ai fini di una migliore gestione delle risorse, sia energetiche, sia d’impatto ambientale.

“La raccolta differenziata è importante – afferma con convinzione la biologa – perché, permettendo il riciclaggio delle sostanze e delle materie prime, permette inanzitutto di recuperare sia sui consumi energetici, sia sull’impatto ambientale delle industrie necessarie per la produzione di queste materie prime”.

In sostanza minori sono i rifiuti indifferenziati più spazio ambientale si recupera. Altro punto fondamentale dell’intervento ha riguardato la diversificazione della raccolta per quei prodotti, ad esempio le comuni pile, che altrimenti determinerebbero un inquinamento, anche a lungo termine, di tutto l’ambiente in cui si vive, persino delle falde acquifere e degli alimenti.

Alla dott. De Pietro si è succeduta Maria Grazia Sclafani, presidente dell’associazione Kokoro, la quale ha illustrato il lavoro, svolto dai volontari di quest’ultima, di sensibilizzazione della cittadinanza sul tema della tutela ambientale.

L’azione dell’associazione avviene “casa per casa” e si rivolge prevalentemente agli anziani perché facciano da tramite a figli e nipoti sottolineando l’importanza del “riuso”, soprattutto nell’ambito domestico e in seconda istanza nell’ambiente.

La Sclafani definisce i principi che muovono la sua associazione “filosofia del benessere” contrapposta all’attuale mentalità consumistica.

Alla fine del convegno è stato consegnato un riconoscimento all’azienda “Saponando” e ai vari punti vendita presenti nel territorio siciliano che hanno contribuito alla diffusione dell’acquisto e dell’utilizzo di prodotti “alla spina”, ed è stata presentata una nuova iniziativa che prevede, a breve termine, la commercializzazione presso i supermercati di prodotti siciliani.

Questo progetto è stato pensato dall’associazione Casa Sicilia e prevede l’uso di un bollino che evidenzi i suddetti prodotti a percorso breve. Le parole dell’imprenditore Giovanni Vindigni evidenziano quanto questo progetto sia fondamentale per la crescita della nostra Sicilia.

 Noemi Cusano

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.