PoliticaPrimo Piano

Pagamenti alle imprese: “La strigliata di Saccomanni umilia la Sicilia”

Il ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, striglia il governo Crocetta e la Regione per non aver ancora recepito il decreto sui pagamenti alle imprese, sottolineando il rischio di “dover rispondere a specifici obblighi comunitari”. La Sicilia, infatti, è la Regione più lenta nei pagamenti alle aziende e, insieme con Calabria e Campania, l’unica a non aver recepito il disegno di legge nazionale: la norma che consente di accendere un mutuo da un miliardo di euro in due anni per dare subito liquidità al sistema delle imprese.

“Tanto tuonò che piovve! E arriva l’umiliante strigliata, che promette ripercussioni non indifferenti, da parte del governo nazionale sulla Regione siciliana” lo dice il capogruppo Ncd, Nino D’Asero, in merito alla lettera che il ministro Saccomanni ha inviato a Crocetta sul mancato pagamento alle imprese.

“Le leggi di aiuto alle imprese che rimangono ancor lettera morta e quelle non ancora approvate gridano vendetta – conclude D’Asero – Se ai mancati pagamenti, che hanno causato la procedura di infrazione dell’Ue nei confronti dell’Italia, si accostano i mancati aiuti alla spina dorsale dell’economia isolana, le piccole e medie imprese, il quadro intero che contempliamo è veramente spaventoso, guardando al futuro. Ci si chiede come si possa continuare a parlare di ripresa e di sviluppo alla luce di questi fatti, anzi… di questi non fatti. L’immobilismo la fa da padrone e le imprese rischiano il tracollo con tutte le conseguenze immaginabili. Così non facendo, lo sviluppo è un sogno ma il futuro potrebbe essere un incubo”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.