Cinema-Teatro-Musica

O’Scia a Lampedusa, quando la musica aiuta a “crescere”

Un momento del concerto

A Lampedusa sono ormai dieci anni di pura musica italiana grazie ad O’Scià, l’associazione fondata da Claudio Baglioni al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica al tema dell’immigrazione e dell’integrazione tra le culture.

A dare il via all’edizione 2012 della kermesse, intitolata CiaO’scia’ e in programma dal 26 al 29 settembre, è stato Passa!, il primo Torneo di calcio giovanile del Mediterraneo. Si è trattata di una competizione che ha riunito 4 squadre di bambini, quella dei Rom provenienti da Roma organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Ercolini dell’Aquila, quella di Linosa e le due squadre di Lampedusa. L’obiettivo, come sottolineato da Baglioni, è stato quello di favorire l’incontro e la conoscenza di “bambini di terre, lingue e culture diverse, ma con lo stesso sogno: l’amore per il pallone e il fascino di giocare insieme la grande partita dell’amicizia”.

A seguire tre serate di musica e spettacolo con i più importanti Big italiani: sulla spiaggia della Guitgia si sono esibiti Alessandra Amoroso, Claudio Baglioni, GigiD’Alessio, Pino Daniele, Pino Insegno, Luciano Ligabue, Litfiba, Fiorella Mannoia, Neri  Marcorè, Giorgio Panariello, Massimo Ranieri e Giuliano Sangiorgi.

Vero simbolo di solidarietà, partecipazione ed integrazione è il gesto concreto che quest’anno O’Scià ha lasciato a Lampedusa: in collaborazione con O’scia’ Onlus, Nazionale Italiana Cantanti, Esaote, Ministero della Salute e Assessorato della Salute Regione Siciliana, la fondazione di Claudio Baglioni ha donato all’isola la prima apparecchiatura per la risonanza magnetica Whole Body. Grazie a questo regalo gli isolani non dovranno più spostarsi in traghetto o in aereo per effettuare degli esami diagnostici; inoltre l’apparecchiatura sarà la base del nuovo presidio sanitario di Lampedusa e Linosa.

Rosaria Cucinella

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.