CulturaPrimo Piano

Orestiadi, a Gibellina vanno di scena “In”, “Discorso Grigio” e “Discorso Giallo”

Sabato 21 giugno, il festival “Orestiadi, nel segno del contemporaneo“, promosso dalla Fondazione Orestiadi con la direzione artistica di Claudio Collovà e incorso a Gibellina propone un triplo appuntamento: alle 20 nel Sistema delle piazze la compagnia Ci es di Barcellona presenta «In». A seguire, dalle 21.30, a Palazzo Di Lorenzo, «Discorso grigio» e «Discorso giallo» a cura della compagnia “Fanny & Alexander”di Ravenna. Ingresso libero a tutti gli appuntamenti.

Alle 20 nel sistema delle Piazze va in scena «In», con Emiliano Sanchez Alessi e Eva Szwarcer.  Creato in collaborazione con il “Lido” di Tolosa, In è stato in tournée in tutta l’Europa con più di 100 repliche. Uno spettacolo in cui tutti possono divertirsi ognuno a suo modo. In prevede clownerie e manipolazione di oggetti. La compagnia nasce a Barcellona, in Spagna, dall’unione degli artisti Emiliano Sanchez Alessi e Eva Szwarcer. Ha sede a Barcellona e attualmente è in tour, dopo aver portato lo spettacolo nelle principali città europee, Londra, MIlano, Parigi, Amsterdam, Madrid e Atene.

Sempre sabato 21 giugno, alle 21.30, a Palazzo Di Lorenzo, Fanny & Alexander mettono in scena «Discorso grigio» e alle 22 «Discorso giallo». Ideazione Luigi de Angelis che cura la regia, e Chiara Lagani, che cura la drammaturgia. Con Marco Cavalcoli.

Discorso grigio esplora le forme e le retoriche degli interventi politici ufficiali. Giocando con i luoghi comuni dell’oratoria politica ed esaltando le potenzialità di una parola calata in una drammaturgia intrecciata e volutamente sorprendente, Marco Cavalcoli incarna qui in chiave concertistica un misterioso presidente alle prese, tra i tanti riverbri passati e presenti di una memoria storica incancellabile, con un importante discorso inaugurale da pronunciare alla nazione. Grigio è il colore della mescolanza perfetta di ciò che è bianco e ciò che è nero. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale il presidente si rivolgerà alla nazione. Non è certo la prima volta, nella storia, che un presidente parla a un paese. Ecco. Il presidente parlerà. Cosa c’è di strano? Che accadrà? Chi saprà riconoscere la sua voce capirà.

Discorso giallo si pone alcuni interrogativi sulla delicata questione della tv pedagogica. Buona o cattiva maestra tv? Dalle primiti- ve istanze, orientate al recupero dell’analfabetismo e delle carenze scolastiche, fino al palcoscenico dei buoni sentimenti in cui i bambini, tra aneddoti e canzoncine, son fatti spettacolo di simpatia e di stupore per adulti e famiglie, fino alla proposta agonistica e meritocratica del talent show (“amici”), chiara lagani incarna qui, in chiave concertistica, la metamorfica figura fusa di un emblematico adulto/bambino, allievo/maestro/conduttore, soggetto e oggetto di alcuni famosi programmi televisivi intrecciati e sovrapposti, attraversando alcune note figure televisive

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.