Economia & Lavoro

Opere pubbliche in Sicilia con il project financing

Foto internet

Opere pubbliche per un importo complessivo di circa 10 miliardi di euro sono realizzabili in Sicilia tramite apporto di capitali privati: 7,77 miliardi sono potenzialmente reperibili tramite operazioni di project financing (costruzione e gestione a carico dei privati) e riguardano i 33 Comuni siciliani con popolazione superiore a 30 mila abitanti, più Enna e Termini Imerese (media per abitante 2.829,37 euro); e 2,23 miliardi sono attivabili nell’Isola tramite partenariato pubblico-privato (co-finanziamento per attingere a fondi europei).

Quanto al project financing, ben 3 miliardi e 518 milioni di euro sono già inseriti nei Piani triennali opere pubbliche di 9 dei 35 Comuni suddetti.

E’ quanto emerge dall’analisi dell’Osservatorio opere pubbliche dell’Ance Sicilia condotta sui Piani triennali approvati dai Comuni, sui Piani di risanamento e sulle iniziative di sviluppo urbanistico aperte al mercato.

In un periodo di tagli ai trasferimenti per gli enti locali, il coinvolgimento di capitali privati nella modernizzazione dei tessuti urbani e dei servizi pubblici è un’occasione preziosa. Lo hanno ben compreso i sindaci di Palermo, Leoluca Orlando, e di Catania, Enzo Bianco, che hanno avviato un positivo confronto con l’Ance Sicilia nell’ottica di creare le migliori condizioni per attirare e rendere convenienti investimenti privati in interventi di risanamento, recupero e valorizzazione di aree degradate a fini residenziali, di mobilità sostenibile e di tutela ambientale.

La Giunta Orlando, in particolare, ha deliberato la messa a disposizione di tutte le aree comunali libere e sta rimodulando il vecchio piano parcheggi per renderne economicamente sostenibile la realizzazione e gestione in project financing.

Il sindaco Bianco, da parte sua, nel corso del recente incontro con la delegazione di Ance Sicilia guidata dal presidente Salvo Ferlito, si è reso disponibile a favorire ogni iniziativa finalizzata al coinvolgimento di imprenditori privati nella progettazione di opere con attivazione di fondi europei (in tal senso si terrà a Catania la seconda edizione del “corso Ance Sicilia”, rivolto a tecnici comunali e professionisti, in “europrogettazione” di opere pubbliche), nonché a coinvolgere i privati nella realizzazione di alcuni interventi inseriti nel piano triennale e di opere di risanamento e di messa in sicurezza di edifici pubblici. Relativamente a questo tema si terrà, sempre a Catania, un confronto fra pubbliche amministrazioni, imprese, progettisti e banche.

“Auspichiamo – ha dichiarato Salvo Ferlito, presidente di Ance Sicilia – che siano sempre più numerosi i sindaci siciliani disposti ad aprirsi alla sinergia con le imprese per costruire e gestire insieme le nuove opportunità di servizi collettivi che è giusto offrire alle nostre comunità, allineando le nostre città agli standard medi europei di dotazione tecnologica e infrastrutturale e di qualità della vita”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

  1. Thanks for another informative site. The place
    else may just I get that type of info written in such an ideal way?
    I have a project that I am just now working on, and I’ve been at the glance out for such information.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.