Politica

Operazione “Guerrilla gardening”: secondo raid notturno di The Factory a Largo degli Abeti

Dopo aver inaugurato la “Guerrilla Gardening” palermitana qualche settimana fa raccogliendo i rifiuti nello spiazzo di fronte il bar marchese in via Marchese Ugo e ridipingendo alcune panchine, i ragazzi del circolo culturale “The Factory” hanno programmato un altro raid “ecologico” domani, da mezzanotte in poi, per ripulire le piccole aiuole presenti a Largo degli Abeti nella piazzetta di fronte il cinema Fiamma, all’incrocio tra via Marchese Ugo e via Notarbartolo.

Così Federico Nuzzo, presidente del Factory, : “Questo nostro esperimento di “Guerrilla gardening”, che abbiamo voluto chiamare: “E’ nuovo? No, è lavato con The Factory”,  si presenta come un piccolo contributo contro il degrado urbano; credo che l’emergenza debba essere superata con scelte importanti dell’amministrazione comunale. Spero che il nostro esempio possa essere seguito anche al di fuori del quartiere Libertà: certo non possiamo smaltire le discariche a cielo aperto ma cerchiamo di dare un piccolo aiuto. Siamo in contatto con Barbera, assessore alla vivibilità, che ha manifestato il suo apprezzamento. Non è un’accusa nei confronti dell’amministrazione comunale, siamo consci delle difficoltà delle aziende municipalizzate ma tutto questo si riflette sulla città e sul panorama palermitano.” e conclude “Che la nostra sia una provocazione e possa servire da spunto.”  Gli fa eco il giovanissimo vicepresidente del Circolo Arci, Lamberto Purpura, il quale sottolinea che “Guerrilla Gardening è un progetto che esiste già in Italia e che riqualifica le aree verdi con l’attiva partecipazione di cittadini dotati di buona volontà . Noi del Factory vogliamo cominciare a rifondare la politica cittadina proprio da questo. Domani andremo a Largo degli Abeti, davanti al cinema Fiamma, sgombrando le aiuole dei rifiuti e inoltre porteremo dei semi per far nascere nuove piante e per rimettere a nuovo la piazza come abbiamo tentato di fare in via Ugo La Malfa .”

Domani notte, quindi, ci saranno dei ragazzi armati di tanta buona volontà che vorranno dare un’ulteriore prova di come si può reagire alla mancanza di civiltà. “Noi non critichiamo affatto l’amministrazione ma speriamo di dare un buon esempio di cultura civica. Siamo però consapevoli che i veri problemi sono più grandi di noi, questo è il senso della Guerrilla.”conclude l’addetto stampa del Factory Valerio Bordonaro, il quale risponde deciso all’ultima : “Perché la notte?? Le risposte sono due: perché di giorno si lavora e per stupire la gente che abita in quel quartiere il mattino successivo sfruttando l’effetto sorpresa. Domani 1 Novembre alle 23.50 ci raduneremo davanti al Factory, in via V.Di Marco 8, per dirigerci verso Largo degli Abeti. Saranno tutti i benvenuti!”.

Simone Giuffrida

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.