CronacaPrimo Piano

Operazione “Carambola”, truffa nei confronti dell’Inps: 12 misure cautelari

Foto internet

Dalle prime ore del mattino i Carabinieri del Comando Provinciale di Palermo hanno eseguito una misura cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Palermo su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 12 persone (di cui 1 in carcere, 3 agli arresti domiciliari e 8 sottoposizioni ad obblighi di presentazione alla P.G.), ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata a commettere una pluralità indeterminata di delitti di truffa aggravata, falso, corruzione e riciclaggio, sostituzione di persona, ricettazione, accesso abusivo a sistema telematico. Contestualmente i militari hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo, per un valore equivalente di 300.000 €, nei confronti di 5 indagati.

L’esecuzione dei provvedimenti conclude una complessa attività investigativa sviluppata dai Carabinieri della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura, coordinati dal Procuratore Leonardo Agueci e dai Sostituti Procuratori Maurizio Agnello e Luca Battinieri. Le indagini, avviate nel dicembre 2012, nascono dalle denunce presentate dall’Inps, a seguito dell’individuazione di un’anomalia nella corresponsione dei Trattamenti di Fine Servizio (TFS), cd “Buonuscita”, e in particolare nella “riemissione” della stessa in favore di un pensionato.

Al riguardo, va precisato che i reati erano stati commessi in un momento di criticità per l’istituto previdenziale, ovvero nel settembre del 2012 in occasione della fusione dei due più importanti istituti previdenziali nazionali: l’Inps e l’Inpdap.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.