CronacaPrimo Piano

Oggi in piazza il popolo degli agricoltori FOTO

di massimo brizzi)Oggi è sceso in piazza il popolo degli agricoltori, la guerra del grano, questo lo slogan messo in campo da Coldiretti nella difesa del grano nazionale.

Sicilia terra di mare ma non solo, è l’agricoltura con i suoi prodotti d’eccellenza a far grande il nome dell’isola nel mondo.

Il grano duro uno dei più apprezzati.

Una risorsa frutto della terra, in difesa della quale oggi circa 4000 agricoltori da tutta la Sicilia hanno sfilato da piazza Castelnuovo diretti verso la presidenza della regione siciliana.

In piazza con i loro trattori, parcheggiati simbolicamente in segno di protesta e di sensibilizzazione di fronte la presidenza, vicino villa Giulia e in prossimità della Rai.

“ Il sud Italia produce un grano di qualità superiore apprezzato in tutto il mondo- ha esordito Ettore Prandini, vice presidente nazionale Coldiretti- eppure si trova a far fronte alla concorrenza del grano Ucraino, prodotto di dubbia qualità , intensificare i controlli sulla qualità di ciò che si importa- ha continuato Ettore Prandini- fondamentale per la difesa del grano italiano super controllato già all’origine,  poi importazioni a dazio zero non agevolano sicuramente i produttori nazionali, oggi più che mai in gravissima crisi economica per i prezzi bassissimi dettati dal mercato”.

“ Il consumatore deve conoscere quel che mangia, ha rincarato- Alessandro Chiarelli- presidente regionale Coldiretti- per poi essere libero di scegliere, tracciabilità e rintracciabilità del prodotto importato dovranno essere la regola, ogni chicco di grano dovrà essere controllato appena varcherà il territorio nazionale e non dopo la trasformazione in farina ha incalzato ancora il presidente”.

Burgio, Vita, Salemi, Sanzona, Santo Stefano di Quisquina, Poggioreale, Salaparuta, solo alcune delle località rappresentate dai sindaci oggi in corteo con gli agricoltori.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.