CronacaPrimo Piano

Officina abusiva alla Vucciria: due arresti per furto di energia elettrica

Ieri mattina, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno effettuato una serie di controlli nel quartiere della Vucciria. Nel corso degli accertamenti, i militari dell’Arma hanno tratto in arresto per furto aggravato di energia elettrica due persone del posto, poiché nel corso di un controllo è stato accertato che gli stessi avevano prelevato abusivamente, mediante un collegamento artigianale, energia elettrica dalla rete ENEL per alimentare la loro officina abusiva in via dei Materassai.

Nella circostanza, sono finiti pertanto, in manette,Andrea Giampino e  Federico Burgio, di anni 42 e 40, già noti alle Forze dell’Ordine. Non è l’unica violazione riscontrata dai Carabinieri. Infatti l’officina è risultata essere completamente abusiva, priva di qualsivoglia autorizzazione, e per gli accertamenti del caso il personale della Polizia Municipale è  intervenuto in ausilio, riscontrando, ovviamente, svariate violazioni delle più elementari norme di sicurezza. Oltre a ciò all’interno dell’officina e di un garage a questa adiacente, in uso ai due sono stati trovati numerosi motori, pezzi di ricambi di motocicli e alcuni telai addirittura con matricola abrasa dei quali ovviamente i due arrestati non han saputo fornire alcuna spiegazione.

Per questo motivo i due dovranno rispondere anche di ricettazione, mentre continuano gli accertamenti da parte dei Carabinieri per cercare di risalire alla provenienza di questi motori. E’ possibile  e verosimile che in quell’officina venissero smontati motocicli rubati.

Giampino e Burgio sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza del Comando e tradotti poi presso il Tribunale di Palermo per il rito direttissimo.

Dopo la convalida dell’arresto i due sono stati rimessi in libertà in attesa del processo.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.