Cronaca

“I napoletani puzzano”, licenziato il giornalista Rai

Amendola. Foto Internet

“Si distinguono elegantemente dalla puzza”. L’infelice battuta sui tifosi napoletani, durante un’intervista ad alcuni ultrà bianconeri prima del match Juventus-Napoli dello scorso 20 Ottobre, è costata il licenziamento a Giampiero Amandola, cronista del Tgr del Piemonte.

La frase, seguita da una grassa risata da parte del giornalista, aveva scatenato numerose accuse di razzismo e generato infinite proteste nei confronti della redazione. Le reazioni erano arrivate da Nord e Sud, ma i partenopei si mostrarono, a ragion veduta, quelli più infuriati. Stanchi, se non altro, di dover sentire il nome della loro città oramai perennemente accostato a riferimenti più o meno ironici all‘immondizia.

La testata regionale si era subito dissociata e scusata per l’accaduto, sospendendo Amandola due giorni dopo. Nel frattempo il cronista dal dubbio sense of humor era stato ascoltato dall‘Ordine dei giornalisti del Piemonte, che sta ancora valutando relativamente a un provvedimento disciplinare.

Ieri la doccia fredda. Il Consiglio di redazione del Tg ha comunicato il siluramento di Amandola, esprimendo “rammarico” per questo atto dovuto. A quanto pare il giornalista, che si era già scusato in precedenza, sarebbe intenzionato a impugnare il provvedimento.

Andrea Cumbo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.