CronacaPrimo Piano

Nuovo atto intimidatorio al commerciante Gianluca Calì, bruciata l’auto dell’imprenditore

Gianluca CalìNuova intimidazione all’imprenditore Gianluca Calì, che ha denunciato i suoi estorsori quattro anni fa per le richieste di pizzo che ha subito da parte dei mafiosi. Un incendio avvenuto ad Altavilla, ha distrutto un Bmw X5 appartenente a Gianluca Calì, l’atto intimidatorio è avvenuto pochi giorni dopo l’intervista fatta al commerciante da parte del programma televisivo che va in onda su Italia 1 “le iene”, durante l’intervista Calì ha dichiarato, ” una delle cose che mi preoccupa di più è proteggere i miei figli. Sono stati avvicinati a scuola mentre erano con la baby sitter. Conoscono i loro spostamenti, i loro orari e tutto il resto”. l’imprenditore per spostarsi si è munito, a proprie spese, di un’auto blindata a prova di Kalashnikov.

Gianluca Calì è uno dei trentasei imprenditori che hanno denunciato e collaborato con le forze dell’ordine, denunce che hanno portato all’arresto di 22 persone a Bagheria, tutte accusate di estorsione. 

A denunciare l’atto intimidatorio subito da Calì ad Altavilla è stato Mario Michele Giarrusso, capogruppo del Movimento 5 Stelle al Senato e componente della commissione antimafia, che dichiara, ” andrò in prefettura a Palermo, per sollecitare strumenti più adeguati per la protezione di Calì. Il prefetto precedente aveva sottovalutato la situazione non fornendo alcuna protezione a lui che ha denunciato gli estorsori”.

Le denunce e le segnalazioni alle autorità competenti sono l’unica arma che i commercianti hanno per uscire da questo sistema mafioso.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.