Sport

Nuove tecnologie nel calcio: niente più gol fantasma

Foto Internet

Se non è una rivoluzione questa, poco ci manca! Il mondo del calcio ha deciso di adeguarsi agli altri sport, dando il via libera definitivo all’uso delle tecnologie sui propri campi. La Fifa ha reso noto di aver ufficialmente autorizzato le ditte GoalRef e Hawk-Eye ad installare «in tutto il mondo» i loro sistemi di controllo della linea di porta (Glt) contro il gol fantasma.

“Tra ottobre 2011 e lo scorso giugno – si legge in un comunicato della Federazione internazionale – i due sistemi hanno superato una serie di esami sia in laboratorio sia in campo, prima di essere testati in match simulati e anche in partite ufficiali”. Ai primi di luglio, la Fifa ha approvato l’uso delle Glt (Goal line technologies) e ora, con l’accordo firmato con le due società, il processo ha raggiunto il suo culmine.

La Fifa sottolinea però che ciascun sistema dovrà essere testato negli stadi dove sarà installato prima di essere impiegato per partite ufficiali. Ad ulteriore garanzia, ci sarà un‘ispezione finale per il controllo della funzionalità condotta da un istituto indipendente e solo dopo il suo “via libera“, il sistema potrà finalmente essere usato. Secondo i piani della Fifa, il debutto delle Glt dovrebbe avvenire al Mondiale per club in programma a dicembre. Al momento però tutto questo coinvolge solo di riflesso l’Italia e l’Europa, che hanno deciso di puntare sugli arbitri d’area, come più volte caldeggiato da Michel Platini.

Interessante è il sistema di funzionamento ideato dalle due diverse aziende. L’inglese Hawk-eye (Occhio di falco) ha ideato la sua tecnologia, utilizzata anche per il tennis e il cricket, basandosi sull’utilizzo incrociato di 14  telecamere (sette dietro ogni porta) che ricostruiscono l’esatta posizione della palla. Quando ha superato la linea di porta, viene trasmesso un segnale all’orologio dell’arbitro.

La danese GoalRef, azienda impegnata nei tornei di pallamano di mezza Europa, invece prevede il montaggio di dieci antenne sulle porte per creare un campo magnetico mentre nel pallone sono installati tre microchip. Quando la sfera varca la linea, un segnale viene trasmesso all’orologio dell’arbitro.

Le tecnologie costano dai 150.000 ai 250.000 dollari per ogni stadio.

Addio quindi a situazioni dubbie, o errori grossolani, non ci saranno più gol fantasma, niente più polemiche, la più recente è quella legata al gol di Muntari, ma anche quelle storiche legate alla vittoria dell’Inghilterra sulla Germania nel 1966, e alla sconfitta della stessa Inghilterra nei mondiali in Sudafrica con la Germania (sempre loro).

Fabio Butera  

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

2 commenti

  1. Нey there! I know this is kinra off topiс nevertheless Ι’d figured I’d aѕk.

    Would yоu bbe interested in exchanging links or maybe guest
    authoring a blog pоst or viсe-versa? My blog coverѕ a lot of
    the sѕame ѕubjects as yours and I believe we could greatly benefit from each other.

    If you might be interested feel free to send
    me an e-mail. I look forward to hearing from you!
    Tеrrific blog by the waу!

    Feel free to visit mу site – shipping wars season 4 episode 5

  2. mamma mia sarebbe davvero una rivoluzione…anche perché forse ora gli interessi legati alle scommesse iniziano a far sentire la propria voce.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.