Economia & Lavoro

Nuove norme sugli alimentari, beneficio per i prodotti siciliani

L’europarlamentare La Via

Dal Parlamento europeo arrivano nuove norme a garanzia della qualità dei prodotti alimentari. Con il testo approvato oggi in Aula, i produttori potranno indicare sull’etichetta degli alimenti nuove informazioni sulla provenienza, sull’origine e sulla composizione del prodotto. Si tratta di informazioni facoltative che rappresentano un vantaggio competitivo per gli imprenditori del settore e un

vantaggio qualitativo e sul piano della sicurezza alimentare per i consumatori.

“Le nuove norme approvate quest’oggi –spiega Giovanni La Via, europarlamentare del Pdl/Ppe- danno la possibilità a chi opera nel settore dell’agroalimentare di valorizzare i propri prodotti, le loro peculiarità territoriali e, quindi, acquisire importanti vantaggi competitivi sul mercato”.

Le novità introdotte dalla relazione approvata sono tante: sarà possibile aggiungere “indicazioni facoltative di qualità”, ovvero informazioni aggiuntive sull’origine geografica del prodotto, sul processo di lavorazione e sulle caratteristiche tipiche. Inoltre, si potrà specificare se si tratta di un prodotto di montagna o proveniente da un territorio insulare. Il segnale forte che si vuole lanciare è quello di investire sulle qualità dei prodotti tipici territoriali e su una sempre maggiore consapevolezza del consumatore al momento dell’acquisto.

“Abbiamo spinto in questa direzione –aggiunge l’eurodeputato siciliano- pensando alla valorizzazione e la promozione dei territori. Basti pensare alle ricchezze che offre la Sicilia, dal caciocavallo Ragusano al cioccolato di Modica, passando per il ficodindia di San Cono e al pistacchio di Bronte. Le economie territoriali e chi punterà sulla promozione dei prodotti locali –sottolinea- trovano nuova linfa dalle misure che verranno adottate dopo il testo votato oggi. Inoltre, alcuni prodotti, come il cioccolato modicano, avranno più possibilità di ottenere indicazioni di qualità”.

L’obiettivo è rendere il consumatore maggiormente consapevole dei prodotti che consuma e, allo stesso tempo, delle caratteristiche uniche e particolari dei prodotti tradizionali. Secondo La Via, da oggi si aprono anche “nuove possibilità per i prodotti tipici locali di ottenere i riconoscimenti di qualità che giocano un ruolo decisivo nel posizionamento di mercato. La Sicilia –conclude l’eurodeputato- con la sua ricchezza produttiva nel settore alimentare, potrà sfruttare al meglio le nuove normative in materia di indicazioni di qualità delle produzioni per espandere le proprie quote di mercato e rilanciare l’economia dell’Isola”.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.