CronacaPrimo Piano

Nubifragio a Lipari, 30 milioni di danni. Chiesto lo Stato di Calamità

Nubifragio a Lipari

30 milioni di euro. Questo l’ammontare dei danni del nubifragio che ha colpito l’isola di Lipari e, di conseguenza, il siindaco Marco Giorgianni ha chiesto ai governi nazionale e regionale e alla Protezione Civile la dichiarazione dello stato di calamità naturale. Lo stesso ha fatto il deputato nazionale Nino Germanà del Pdl, componente della commissione ambiente.

L’alluvione – che in maniera così prorompente non succedeva dal 1860 – ha colpito tutte le isole Eolie ma i danni più ingenti sono avvenuti, per l’appunto, a Lipari, dove un fiume di fango ha travolto case, negozi ed automobili.

Fiume causato – come si legge su Il Messaggero.it –  “da una discarica abusiva di materiale di materiale da risulta che viene utilizzata da trent’anni nel costone di Annunziata. Tutto il dirupo, sospinto dalle fittissime piogge, è crollato e lungo il torrente di Valle, oggi strada e centro abitato, ha trascinato di tutto“.

Le scuole sono state naturalmente chiuse. Una di queste, la media Santa Lucia, è rimasta completamente allagata a tal punto che il preside Renato Candia è stato costretto a far evacuare il piano terra e a trasferire i 200 ragazzi in sicurezza al primo piano (fonte Ansa.it).

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.