Esteri

Nobel Ue, La Via:”Premio sia esempio per Europa più unita e solidale”

Nobel La Via, foto Ufficio Stampa

“Ho avuto la possibilità di tenere fra le mani il premio Nobel originale e voglio condividere questa esperienza con i cittadini siciliani che mi hanno eletto nel 2009 e che mi onoro di rappresentare quotidianamente al Parlamento europeo”. A dirlo è Giovanni La Via, parlamentare europeo del Pdl/Ppe, a margine della cerimonia del premio Nobel all’Ue che si è tenuta questa mattina al Parlamento europeo.

Lo scorso 10 dicembre, durante una cerimonia ad Oslo, il premio Nobel per la Pace per il 2012 è stato consegnato all’Unione europea, nelle mani dei tre presidenti di Consiglio, Parlamento e Commissione, come riconoscimento per i 60 anni di pace, democrazia e rispetto dei diritti umani. L’Ue ha, inoltre, indetto un concorso di scritti e disegni rivolto a bambini e giovani di età compresa tra 8 e 24 anni, i cui i vincitori sono stati invitati alla cerimonia di consegna del premio Nobel ad Oslo. Il voto è avvenuto su Facebook.

In particolare, uno dei vincitori, un giovane ragazzo maltese, alla domanda del concorso che chiedeva di esprimere un’idea sull’Ue, ha risposto: “I miei nonni avrebbero parlato di un sogno. I miei genitori avrebbero detto che è un processo. Per me è la semplice realtà di tutti i giorni!”. I vincitori del concorso hanno partecipato alla cerimonia di questa mattina al Parlamento europeo a Strasburgo.

“Credo che questo premio appartenga a tutti i 500 milioni di cittadini europei –prosegue La Via- e per questo motivo, oggi, durante la sessione plenaria di Strasburgo, è stata organizzata una cerimonia speciale per condividere il premio con una rappresentanza di cittadini europei”. Un premio che, secondo La Via “deve fungere da esempio, monito e incoraggiamento per tutti noi e per i leader europei. Dobbiamo lavorare –conclude- nella direzione di un’Europa sempre più unita e solidale per preservare intatta l’eredità e lo spirito dei padri fondatori dell’Ue”. L’Unione europea donerà il premio in denaro, che ammonta a circa un milione di euro, a dei progetti per i bambini vittime della guerra e che vivono in aree di conflitto.

Comunicato Stampa

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti Potrebbe Interessare:

Close