PoliticaPrimo Piano

Nino D’Asero: “Riforme e sterzata politica per l’attuazione piena dello Statuto”

Nino D'Asero

In Aula, Nino D’Asero, presidente della Statuto, dichiara “Abbiamo incassato la completa disponibilità della Corte dei Conti, nel percorso statutario e abbiamo registrato l’impotenza di fatto della commissione paritetica per l’applicazione piena dello stesso Statuto, cui il governo centrale alza sempre muri”.

“Anche se non ricoprissi questa carica, da semplice deputato oggi avrei comunque preso la parola per celebrare l’anniversario della nostra autonomia speciale, per ribadirne il valore quale strumento di crescita e non ceto un ostacolo per l’Isola”.

“Pesanti – ha ricordato D’Asero – sono le dichiarazioni recenti dell’assessore Baccei sui 7 miliardi che lo Stato ruberebbe alla Sicilia, del resto, se mettiamo a raffronto la mancata attuazione degli articoli 36, 37 e 38 della nostra carta per l’autonomia che assegnerebbe alla Sicilia quota parte dei tributi riscossi in loco dallo Stato con l’articolo 8 dello statuto della Sardegna che stabilisce inequivocabilmente l’assegnazione percentuale degli stessi, salta all’occhio come mai questo nostro sacrosanto diritto sia stato soddisfatto. Ebbene – anche detto il capogruppo Ncd – è giunto tempo di mettere ordine e di fare chiarezza, di innescare i meccanismi automatici e virtuosi che, da ora in poi, non ci facciano più andare a Roma col cappello in mano per rivendicare quel che è semplicemente nostro”.

“Stiamo vivendo una strana stagione – ha proseguito – che ha anche visto l’abolizione del Commissario dello Stato che ci ha tolto un interlocutore istituzionale, un avallatore delle nostre leggi e la possibilità di pubblicazione delle stesse al netto delle parti da esso impugnate. Un periodo che, a causa della legge elettorale con l’elezione diretta del presidente della Regione, di fatta ha creato un sistema non del tutto presidenziale e non del tutto parlamentare. Bisogna ora rimboccarsi le maniche e procedere alle riforme – ha concluso D’Asero – a partire da quelle finanziarie e superare gli steccati”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.