CronacaPrimo Piano

Niente Festino per Federteatri. Il comune blocca l’assegnazione

foto archivio

Il raggruppamento dei teatri aderenti a Federteatri si è visto revocare l’appalto per i festeggiamenti per la nostra patrona S.Rosalia definito Festino che si festeggia il prossimo Luglio.

Il direttore responsabile Ferdinando Ania si è visto costretto a revocare il mandato a Teatro Savio, Jolly, Crystal, Lelio, Cantunera ed altri perché il progetto presentato dai soggetti presentava un vizio nella logica dei subappalti che non  possono superare il 25% del totale appaltato nella misura di Euro 275.000,oo tutto compreso, quindi giochi d’artificio e luminarie.

In vero sembra paradossale che operatori teatrali si fossero  improvvisati gestori di una siffatta grande operazione senza le necessarie competenze al limite dell’improbabile. L’assurdo consiste nel vincere una gara e poi far lavorare gli altri come mandatari. Questo compito normalmente viene svolto da un Direttore all’uopo nominato che ha o dovrebbe avere il ruolo di direzione appunto e comprare spettacoli  e artisti partecipanti.

Poco conta il  ribasso effettuato dal sapore artificioso. Il colmo è stato raggiunto da parte di Federteatri nell’assumere il cantante Mario Venuti per guidare e coordinare il Festino tutto palermitano……Lui catanese! Ci chiediamo: ma i Catanesi così tanto gelosi della loro S.Agata patrona di Catania avrebbero mai affidato ad un Palermitano i festeggiamenti della loro patrona?

Se la cosa non fosse seria grideremmo al grottesco e al ridicolo… ma forse l’improvvisazione del coordinamento Federteatri non ha reso possibile un vero intelligente pensiero……

Viva Palermo e Santa Rosalia.

Paolo Santoro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.