Primo PianoSport

Nervi tesi tra Gattuso e Zamparini. Stasera Spezia-Palermo

L’ultima volta che si sono incontrate in un campo di calcio è stato 70 anni fa. Stasera, Spezia e Palermo, a partire dalle 20:30 torneranno a sfidarsi nell’anticipo di Serie B. Un appuntamento a cui il Palermo di Gennaro Gattuso deve arrivare carico anche in vista delle altre partite di campionato che dovrà disputare – tre in una settimana, due trasferte in quattro giorni.

Ma non si può certo affermare che per l’allenatore rosanero sia un momento sereno. Il presidente Maurizio Zamparini ha criticato pesantemente il gioco dei suoi. “Non vedo un Palermo armonioso” ha detto ieri. E mette pressioni sulle prossime partite: “Dalle trasferte di La Spezia e Bari mi aspetto prestazioni convincenti, altrimenti significa che non ci sono stati passi avanti”

L’allenatore non ha ceduto psicologicamente e si è fatto trovare pronto a ogni sfida che si presenterà: “Devo lavorare e non mollare nemmeno un centimetro, credere nel mio lavoro, testa alta e parlare dritto in faccia come ho sempre fatto in venti anni di carriera. Molti pensano che sia un morto che cammina, ma vado avanti per la mia strada. Devo riuscire a fare bene il mio lavoro, se poi non sono contenti non posso farci nulla. Sarò giudicato per il mio lavoro. Il presidente è quello che mette i soldi e che mi ha costruito una squadra competitiva. Lui non è contento, ma io devo guardare avanti. Non posso cambiare il mio modo di essere e di lavorare. Sono così, sanno chi sono e che qualità ho”.

E sul suo rapporto con il presidente Zamparini aggiunge: “Non posso sprecare energie su altre cose, devo pensare al lavoro sul campo. Con il presidente ci sentiamo tutti i giorni, mi chiede di giocare in un modo, di fare altre cose, ma io guardo la squadra tutti i giorni, io li guardo negli occhi ogni seduta di allenamento. Non è che decido altre cose per farmi male da solo o per fare il male del Palermo. Faccio di tutto per riportare questa squadra in A, ma andare con il freno a mano tirato non è facile. Le critiche ci stanno, ma a volte penso che ci facciamo male da soli. Questo mi fa arrabbiare e non lo capisco”.

Insomma, pare che tra i due non corra buon sangue, ma Zamparini questa volta ha trovato pane per i suoi denti.

Intanto ecco le probabili formazioni di questa sera.

SPEZIA (4-4-2): Leali; Baldanzeddu, Lisuzzo, Ceccarelli, Migliore; Ciurria, Bovo, Moretti, Pires; Ebagua, Sansovini.

PALERMO (4-3-1-2): Sorrentino; Morganella, Munoz, Terzi, Daprelà; Bolzoni, Barreto, Stevanovic; Di Gennaro; Hernandez, Lafferty

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.