CronacaPolitica

NCD, Pietro Alongi: il Caso Bagheria e Patrizio Cinque

alongiCaso Bagheria – Patrizio Cinque

“Le ombre maggiori sull’assegnazione del settore LL. PP. a un indagato per concussione”:

Pietro Alongi annuncia interventi politici in Assemblea Regionale

“Il caso Lisuzzo, ecco ciò che mi pare abbia i reali canoni della gravità” lo dice Pietro Alongi, riferendosi alla bufera – formata da una serie di inchieste e di interventi anche della Regione – che si sta abbattendo sul sindaco grillino di Bagheria, Patrizio Cinque, finito anche sotto i riflettori della stampa in generale e, ieri sera, sotto quelli del programma «Le Iene».

“Non mi soffermerei – continua, spiegando il proprio pensiero, il vicepresidente della IV Commissione in Ars – né sulle assunzioni o gli affidamenti nepotistici, né sulla gestione dei rifiuti che è campo della magistratura e nemmeno sullo sfruttamento del patrimonio artistico e culturale; né, infine, sull’eventuale abusivismo della casa avita del primo cittadino che si differenzia comunque da quella di un suo assessore, visto che quest’ultima pare abbia proprio le caratteristiche dell’insanabilità. In ogni caso, non ho io gli strumenti per esprimermi prima che lo facciano gli organi competenti. Invece – prosegue il deputato regionale Ncd – mi appare grave l’aver affidato la responsabilità dei lavori pubblici a Onofrio Lisuzzo, al momento indagato per concussione”.

“Fermo rimanendo che chiunque è innocente finché non sia provata la sua colpevolezza, in attesa di eventuali sviluppi della vicenda in tal senso, non era proprio il caso di affidare un settore talmente importante e dal ricco portafoglio seguendo una logica che ricorda troppo sistemi consolidati nel passato e che, adesso, dovrebbero esser stati del tutto debellati. Quanto meno da un sindaco che ha qual proprio motto «il silenzio è …dolo» e, da lui, non ci potevamo aspettare che la funzionaria Laura Picciurro, autrice della segnalazione su Lisuzzo, potesse essere sospesa dal servizio… Magari non per dolo, appunto, ma per coincidenza? Per questo – conclude Alongi – attiverò ogni iter politico nelle mie possibilità di parlamentare regionale affinché sia fatta luce e si arrivi in fretta a una chiara risoluzione della vicenda. Nel frattempo, a Bagheria, il Movimento di Grillo si potrà chiamare delle 3 stelle, dato che un paio di esse potrebbero esser dichiarate …abusive”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

32 commenti

  1. Pare che nella vicenda siano coinvolti altri agenti….forse della compagnia panormous comunque quasi tutti a palermo e a roma…..nel centralone delle intercettazioni telefoniche……

  2. A mio avviso questo pietro alongi è più corrotto degli altri……parla parla e poi se la fa con la mafia…..che figura….

  3. su questo tipio se ne sentono tante, ma che fosse coinvolto in un solo giro……mi pare strano

  4. Ne ho sentito parlare da sempre la vise, lede le ambizioni politiche dei poliziotti, e ce ne sono molto corrotti dalla politica stessa che ce lhanno a morte con lei e fanno i prepotenti!Lo sanno tutti a palermo che da sempre alcuni di loro l’hanno molestata anche dentro casa, anche mentre dormiva, per strada anche il sonno! Una donna che snobba corrotti e in italia lo sanno tutti! Questa storia ha fatto il giro d’italia. mio opinione

  5. Nella fattispecie questo alongi, non solo è più corrotto degli altri, ma sfrutta tutto e tutti per le sue losche ambizioni di potere, capace di passare sopra il cadavere degli altri, capace di torture ed estorsioni, indicibili da anni molesta la vise. E lo sanno tutti da anni insieme ad un latro suo compare!! Diritto all’opinione

  6. i corrotti compreso l’alongoìi devono andare in galera, lui è il tipo che il lavoro sporco lo fa fare agli altri, un vero ipocrita della vicenda!

  7. Veramente l’avanti è stato condannato per bancarotta fraudolenta, in genere i politici amministrano società per intascare meglio i soldi delle mazzette, travestiti da investitori. L’alongi quante società amministra?

  8. In questo caso, la polizia o chi fa parte delle forze dell’ordine garantisce sicurezza di non indagine, nessuno si mette contro la polizia la gente ne ha paura. La maggior parte delle persone oneste tendono a stare alla larga dalla giustizia, nessuno vuole guai o rogne. Il risultato è che nessuno si intromette!

  9. Secondo me Giovanni avanti, che lo conosce molto bene ne deve sapere più di tutti, e allora si è addossato tutta la colpa lui, per paura di mettersi contro la polizia. Lo chiamavano infatti il giro, il giro consisteva nel mettersi in contatto con il seguito di più politici, tutti quelli interessati a fare il favore… e a prendere la mazzetta oppure in alternativa la prossima carica politica….cellulari fittizi, gente di comodo , incontri fugaci misti ad insospettabili. Nagari all’interno di associazioni benefiche! Dopo il giro che investe sempre più politici stretti un minimo di tre ad un massimo di 10, si passa a fare il favore, i pagamenti o i favori vengono effettuati su conti correnti cifrati, o su aziende fittizie, o in altri favori clamoroso a parere mio fu l’incontro di Renzi con alcune case farmaceutiche. Generalmente alla cosa partecipano anche grandi industriali, che hanno interessi a secondo dei progetti. Generalmente si parla di centinaio di migliaglia o di milioni di euro. Vengono organizzate anche cene con donnine e regalati dei viaggi, costosissime alle famiglie del politico. L’avanti qualcosa la deve sapere! Poi ci sono i seguaci, quelli che frequenatano i vari enti oppure i liberi professionisti coinvolti in ambito anche giudiziario. Quelli fanno dei favori al politico per ingraziarselo, per soldi o posti, ma non fanno altro che camuffare la vera natura della corruzione politica. Sempre i politici entrano in contatto con molta gente, servono da copertura! a parere mio, sono una serie di mangia ufo!

  10. Ai tempi di Berlusconi molti di questi guarda caso hanno fatto carriera nella polizia! Berlusconi è sempre stato un padrone esigente, non da mai niente per niente!In fondo basta andare a ritroso. So che ha accumulato vitalizi di più di 4500 euro fino a dicimila euro per ogni legislatura in cui è stato eletto a calci in culo. Con questi soldi paga gli entourage, tutta povera gente poi prometteva soldi e agevolazionia destra e a manca, tutte promesse naturalmente da politico mai mantenute. Poi appena ha fatto indagare Berlusconi, volendosi alleare con alfano il grande traditore, per fare cadere Berlusconi si è infilato nelle file di Ndc, e poi non lo hanno voluto più nemmeno li. Fondamentalmente è un opportunista, cambia partiti come cambia il vento, ma non ha più lo stesso potere di prima. Fi,Ndc, Udc, liste democratiche, ma aprte i modi da bullo alla poliziotto poi è un uomo molto mediocre. Io non lo voterei mai. Se è il caso ho sentito dire che si allea ad ex galeotti per ricattare ed estorcere cariche politiche a destra e a manca, copia le idee degli altri perché non ne ha delle sue, ma l’ingegno non si può mai copiare a mio avviso. Con le raccomandazione del fi ha impostato anche i figli. Ma è un egiosta, il denaro accumulato lo tiene quasi sempre per lui ed è molto vendicativo. mia opinione personale! Eccoli i vostri politici!

  11. Ma questo alongi non è quel politico che è stato indagato per corruzione con il re delle scommesse a Febbraio? E con che coraggio parla su gli altri? Che vergogna ” E secondo me è anche colpevole! Ai tempi si favoleggiava dei lavoretti di ripulitura che faceva per la mafia e per il fi che aveva la più alta concentrazione di mafiosi all’interno come il suo grande amico Avanti condannato per corruzione. Tenevano dei siparietti a villa filippina sulla legalità, che ridere, ho sentito che si è comprato il villone al paese con la politica e che ha messo qualche soldino da parte all’estero. Negli anni elargiva posti di lavoro a gente più o meno debosciata, aveva il suo clan di seguaci corrotti anche dentro la polizia. Circa una ventina! Come cambia le cose la vita! opinione gratuita!.

  12. chi predica troppo bene e fa enormi sproloqui sulla legalità generalmente è più corrotto degli altri e più colpevole davanti alla società, perché anche un ipocrita!

  13. Polemiche sterili di psedudo politici poco preparati e monotematici, questa ipocrisia della legalità ad ogni costo fa solo ridere. Generalmente chi predica bene poi razzola molto male………diritto all’opinione

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.