Primo Piano

Natale eco-friendly, qualche idea per fare bene all’ambiente

Tree Hotel, Svezia, foto internet

L’ultima settimana prima del Natale è iniziata e come ogni anno siete ancora in alto mare. Per cosa? Ma ovvio, per i regali! Tra lavoro e impegni vari non avete ancora trovato il momento giusto per adempiere a quello che, diciamolo, è ormai un obbligo morale più che un reale e genuino slancio affettivo verso amici e parenti.

Non disperate, non è mai troppo tardi. E soprattutto, in tempi di risparmio folle e disperatissimo, la possibilità di abbassare un bel po’ il budget è sempre ben accetta. E allora questa volta volgete lo sguardo verso i regali eco-friendly, che oltre ad essere meno costosi aiutano l’ambiente e finanziano le onlus che lottano su vari fronti: aiuto ai minori nei paesi poveri, difesa degli animali, difesa dei polmoni verde del mondo.

Di idee ce ne sono tante, noi ve ne proponiamo alcune che potrebbero stuzzicarvi maggiormente facendovi fare un’ottima figura con gli altri. Iniziamo con un regalo che toccherà il cuore di chi lo riceverà e darà una mano a migliaia di chilometri di distanza, come un’adozione tramite Save the Children, che permette anche di “adottare” alberi da frutto e acquistare centinaia di dosi di vaccino nelle aree della Terra più svantaggiate.

Se avete un nipotino in età da prima infanzia o parenti con problemi di pelle, esistono gli indumenti in cotone biologico, canapa o bambù totalmente ipoallergenici e anche le scarpe ecologiche in fibra vegetale ed esteticamente gradevoli. Contro l’inquinamento da traffico, quale migliore idea di un abbonamento ai mezzi pubblici o di una bicicletta? Un occhio all’ambiente e uno, che non guasta mai, alla salute. Per quanto riguarda le energie alternative, fonte di risparmio ancora non correttamente incentivata, sarebbe intelligente regalare prodotti come il caricabatteria solare, pratico e funzionale.

Truccarsi troppo e troppo spesso, a lungo andare, può causare nelle donne problemi alla pelle, inestetismi a volte anche gravi soprattutto se i prodotti utilizzati non sono di origini ben chiare. Fate un favore a vostra moglie, alla vostra fidanzata o a vostra figlia regalandole cosmetici e prodotti di bellezza vegetali e biologici ma soprattutto “cruelty free”, ovvero non testati sugli animali. Le aziende italiane che non praticano questa inutile crudeltà su conigli, cani e gatti con i loro prodotti sono consultabili a questo link, in continuo aggiornamento.

L’ultimo consiglio che non possiamo esimerci dal darvi è quello della vacanza ecologica. Ma non una banale escursione in montagna pernottando in un classico agriturismo. Bensì un soggiorno mozzafiato in un TreeHotel, ovvero stanze d’albergo situate tra gli alberi, perfettamente integrate con la natura che le circonda. La moda è partita dalla Scandinavia, precisamente in Svezia, ma col tempo si è diffusa in tutta Europa e anche in Italia, dove è possibile trovarne a Viterbo, un paio d’ore a nord di Roma. Invece del solito smarbox, per sorprendere davvero le persone a cui volete bene.

Valerio Valeri

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.