Primo Piano

Natale 2012, gli auguri in 160 caratteri

Immagine Internet

C’erano le lettere di auguri, le cartoline natalizie, ricche di colore, immagini, su cui scrivere i pensieri più affettuosi e sinceri, i migliori auspici ad amici e parenti. Biglietti festosi con rappresentazioni sacre, la natività in primis, angeli decorati con brillantini di qualsiasi colore.

C’erano le visite a casa dei familiari per incontrarsi, per scambiarsi vicendevolmente attraverso sorrisi baci e abbracci, i più calorosi auguri in un atmosfera carica di gioia felicità e sensibilità.

Poi sono arrivate le numerose telefonate, che le nostre mamme e le nostre nonne, cominciavano a fare la settimana prima di Natale. Tutto era personale, fatto col cuore, dimostrazioni del vero senso del Natale, dell’amore, dello stare insieme, della condivisione.

La comunicazione oggi è cambiata. E-mail e sms (short message service) hanno sostituito tutto questo. Da vent’anni gli sms sono un fenomeno di massa, una forma di comunicazione istantanea, sbrigativa e quindi fredda e pedissequa.

Ci si limita infatti alla trasmissione del contenuto, senza il fascino e il coinvolgimento offerto dalle relazioni interpersonali. La calligrafia riportata sulle lettere, gli odori permeati da un abbraccio, il piacere di una chiacchierata al telefono, tutto superato e surclassato.

Quindi oggi nel periodo prenatalizio assistiamo a messaggi telefonici preconfezionati, del tipo: “ I più fervidi e sinceri voti augurali di buon Natale e felice anno nuovo” oppure “ Tantissimi auguri di un sereno Natale a te e famiglia” inoltrati a centinaia di numeri, presenti nella propria rubrica telefonica. Sms assolutamente asettici, impersonali, privi di qualsiasi entusiasmo, spediti unicamente per abitudine, “ tanto per fare la parte” si dice a Palermo.

La tecnologia ha influito sicuramente, ma sono cambiati nel tempo, usi costumi e comportamenti condizionati da un consumismo imperante che ha reso anche i semplici auguri di natale superficiali e materiali.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.