Primo PianoSport

Napoli-Palermo 3-0, soliti problemi in attacco e sconfitta. Le pagelle e la cronaca della partita

Gian Piero Gasperini, foto internet

Per l’inizio del girone di ritorno di Serie A, 20^ Giornata, il Palermo è di scena allo stadio San Paolo di Napoli. La squadra di Mazzarri è in netta risalita, i rosa schierano proprio i due ex partenopei, Dossena e Aronica, dal 1′. Come di consueto il Palermo di Gasperini disputa un ottimo primo tempo, con possesso palla e dominio del campo, ma senza mai trovare il gol. E dire che il Palermo avrebbe meritato almeno il vantaggio.

Due occasioni nitide per i ragazzi di Gasp: entrambe capitano sui piedi degli esterni. Una capita sui piedi dell’ex, freschissimo, Dossena, il terzino spara sul corpo di De Sanctis. La seconda è per Morganella, servito da un ottimo Anselmo: fuori di un centimetro. Ma come sempre, il Palermo gioca e poi regala gol agli avversari: Hamsik è molto fortunato nel rimpallo, serve in mezzo all’area per il liberissimo Maggio che non ha difficoltà a realizzare da due passi. Difesa del Palermo troppo ferma. Poi quello che non ti aspetti, il Palermo reagisce, ma su una ripartenza il Napoli trova il 2-0: Inler sfodera un sinistro shock per l’incolpevole Ujkani. Solo il tempo di vedere infrangersi sulla traversa  – Barreto su punizione – le esili speranze di rimonta e si va negli spogliatoi. Ancora una volta, con l’amaro in bocca.

La ripresa non dice praticamente nulla di nuovo: stavolta il Palermo – con Miccoli al posto di Budan – non tiene più il campo, diventa quasi un’amichevole con i partenopei a cercare il gol di Cavani. Il Matador oggi non è in giornata, al contrario di Insigne, il quale, appena entrato, realizza il terzo gol su assist del migliore in campo, Inler. Termina con una brutta batosta e con la consapevolezza che senza una punta di livello, sarà serie B.

Le Pagelle

Ujkani 6 – Praticamente inoperoso. Incolpevole sui gol.

Von Bergen 5,5 – Sbaglia pochissimo. Ma il gol di Maggio è un errore collettivo al quale non può sfuggire.

Aronica 5,5 – Inizia a trovare i ritmi difensivi con i compagni. Anche per lui vale l’errore sul vantaggio di Maggio.

Garcia 6 – Il migliore della difesa. Impreciso per alcuni appoggi e sui cross.

Morganella 6 – Come al solito tanta corsa e poca qualità. Sfiora il vantaggio e il primo gol in carriera.

Barreto 7 – Il capitano di giornata è il migliore in campo del Palermo. Nel primo tempo spinge, sforna passaggi e recupera palloni. Nella ripresa cala con tutta la squadra.

Rios 5,5 – Non all’altezza del compagno di reparto. Sostanza e poca qualità lo contraddistinguono.

Dossena 6,5 – Nel primo tempo vorrebbe spaccare il mondo, e per un pelo non segna il gol dell’ex. Cala nei secondi 45′.

Brienza 6 – Dà qualità al reparto, orfano di Ilicic e Miccoli. Esce nella ripresa per far poso a Dybala – sv.

Anselmo 6,5 – Cerca di non far rimpiangere Ilicic, e nel primo tempo è uno dei più lucidi del Palermo. Cala nella ripresa.

Budan 6 – Il croato svolge in maniera egregia il ruolo di prima punta. Sponde, sportellate, fa salire la squadra. Sostituito nella ripresa da Miccoli 5  – Il capitano non punge.

Allenatore Gasperini 5,5 – Se continuano a non arrivare i gol, sarà difficile salvare il suo Palermo. Eppure i rosa disputano un ottimo primo tempo, ma i consueti errori in attacco e le disattenzioni difensive vanificano tutto il lavoro.

Il Migliore Barreto 7

Il Peggiore Miccoli 5

Ignazio Cusimano 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.