Cinema-Teatro-Musica

Muore Jeff Hanneman, chitarrista degli Slayer

Jeff Hanneman (foto internet)

Washington – Il chitarrista e co -fondatore della band trash metal degli Slayer Jeff Hanneman è morto ieri, all’età di 49 anni, per insufficienza epatica nella sua residenza nel sud della California. La notizia è stata data dalla band statunitense sulla sua pagina Facebook.

Jeffrey John Hanneman – questo il suo vero nome –  imparò a suonare la chitarra sotto l’influenza di Led Zeppelin, Aerosmith, Jeff Beck, Iron Maiden e Judas Priest. Maturò poi una grande passione verso l’hardcore punk dei Minor Threat, Misfits, Exploited, Verbal Abuse, G.B.H., Dead Kennedys e Black Flag

Nato ad Oakland il 31 gennaio del 1964, di origini tedesche, il chitarrista crebbe a Long Beach, in California. Il padre era reduce dello sbarco in Normandia e i fratelli reduci della Guerra in Vietnam. Questo accrebbe l’interesse di Hanneman verso tutto ciò che riguardava gli eventi bellici del Novecento facendone un collezionista di memorabilia militari.
Hanneman confessò di apprezzare gli stili artistici tipici dell’epoca nazista, senza però sposare le ideologie della destra più radicale; aveva comunque idee conservatrici ed era stato un sostenitore della politica di George W. Bush.

Nel 1981, insieme al chitarrista Kerry King, fondò gli Slayer, gruppo noto per il contenuto dei testi, che toccano argomenti riguardanti satanismo, nazismo, guerra, violenza, morte e serial killer, spesso al centro di polemiche, accusati di nazismo e satanismo. Sono ritenuti tra i principali sviluppatori del loro genere, insieme a Metallica, Megadeth e Anthrax.
Nel gruppo, Hanneman rivestì anche il ruolo di autore di buona parte delle musiche dei brani tra cui ‘Angel of Death’ –  considerato uno dei capisaldi del genere trash metal – South of Heaven’, ‘War Ensemble’, ‘Seasons in the Abyss‘ e più recentemente anche dei testi.

 

Adnkronos

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.