CulturaPrimo Piano

Mostra Francesco Clemente: Frontiera di Immagini a Palazzo Sant’Elia

“Here and Now”

Prosegue la mostra Francesco Clemente: Frontiera di Immagini curata da Achille Bonito Oliva, promossa dalla Provincia Regionale di Palermo e organizzata in collaborazione con Civita Cultura e Civita Sicilia, che espone per la prima volta in Sicilia l’opera di uno degli artisti italiani più noti e apprezzati a livello internazionale.

Nei prestigiosi saloni di Palazzo Sant’Elia, una sessantina di opere rappresentative dei temi, delle scelte iconografiche e delle problematiche linguistiche con le quali l’artista si è confrontato dalla metà degli anni80 aoggi e, in particolare, negli ultimi 20 anni di attività segnati dall’importante retrospettiva organizzata dal Salomon R. Guggenheim Museum di New York e Bilbao nel 1999-2000, che ha ratificato la fama e il riconoscimento internazionali raggiunti dall’artista, facendo di lui uno dei maggiori rappresentanti della cultura e del talento italiani nel mondo.

Per tutto il periodo festivo, un calendario di visite guidate gratuite per adulti e per bambini.

Per i più grandi, compresa nel costo del biglietto d’ingresso, la possibilità di partecipare alle visite guidate di approfondimento al percorso espositivo, condotte secondo una metodologia di fruizione partecipata.

Di seguito gli appuntamenti:
27-28 dicembre, ore 17.30
29 dicembre, ore 11.00
3-4 gennaio, ore 17.30
5 gennaio, ore 11.00

Per i bambini fino a 12 anni, che beneficiano dell’ingresso gratuito, le visite guidate verranno effettuate nei giorni:
26-27 dicembre, ore 11.00
2 gennaio, ore 17.30
3 gennaio, ore 11.00

La mostra “Frontiera di immagini” è aperta tutti i giorni tranne i lunedì dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 19.30. Nei giorni festivi sarà visitabile solo in orario pomeridiano: 1 e 6 gennaio dalle ore 16:00 – 19:30.

Presso il bookshop di Palazzo Sant’Elia, è in vendita il catalogo della mostra edito da Giampaolo Prearo e corredato dai saggi critici di Achille Bonito Oliva e Francesco Gallo Mazzeo.

La mostra è finanziata con fondi del Programma operativo F.E.S.R. (Fondo europeo per lo sviluppo regionale), Asse III – Obiettivo Operativo 3.1.3., Linea di intervento 3.1.3.3 “Sviluppo di servizi culturali al territorio e alla produzione artistica e artigianale che opera nel campo dell’Arte e dell’Architettura Contemporanea”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.