Cultura

Mons. Michele Pennisi nominato Guida Spirituale del Parlamento della Legalità

Alla porte dell’Arena di Verona, nella Splendida Villa Vercelli Cavriani, nella cornice Veneta del Comune di Mozzecane, dinnanzi a centinaia e centinaia di gente arrivata da tutta la provincia di Verona, il Presidente del Centro Studi Parlamento della Legalità Nicolò Mannino e Caterina Chinnici– magistrato, già procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei minorenni di Caltanissetta, figlia del fondatore del pool antimafia Rocco Chinnici, Capo dipartimento minorile del Ministero della Giustizia e Madrina del Parlamento della legalità- hanno conferito e controfirmato la nomina a Guida spirituale nazionale del Parlamento della Legalità a Mons. Michele Pennisi, Arcivescovo della Diocesi di Monreale, Segretario della Commissione Episcopale Educazione Cattolica , Scuola e Università presso la C.E.I e membro del Pontificio Consiglio della Giustizia e Pace presso la Santa Sede.

L’evento è stato creato dal Sindaco del Comune di Mozzecane Thomas Piccinini il quale ha dato vita alla VII Edizione del Convegno Annuale sul tema “Per Continuare a Non Dimenticare”, che ha visto quest’anno sul palco dei relatori, appunto, Caterina Chinnici, Nicolò Mannino, Mons. Michele Pennisi e il primo cittadino stesso approfondire il pensiero e la personalità di due grandi “Eroi della quotidianità” : Rocco Chinnici e il Beato Don Pino Puglisi. A coordinare la serata il giornalista ,Luigi Grimaldi capo redattore del quotidino “L’Arena di Verona”. A introdurre la serata Helga Guardì che ha letto il messaggio del Presidente del Senato e Presidente Onorario del Parlamento della Legalità Pietro Grasso.

A delineare i tratti della figura di Rocco Chinnici ci ha pensato Salvatore Sardisco mentre a richiamare la vita del parroco di Brancaccio ucciso dalla mafia è stato Alessandro Sammaritano, ambedue esponenti del Parlamento della Legalità.

Nel cuore della manifestazione, dinnanzi a una attenta platea di autorità, dal Questore di Verona al vice Prefetto,a gente della magistratura , sino a imprenditori , docenti, cittadini, sindaci, dirigenti scolastici, personalità del mondo ecclesiale e istituzionali a vario livello, Nicolò Mannino, Caterina Chinnici, il sindaco Thomas Piccinini hanno chiesto a Mons. Michele Pennisi di accogliere l’invito a voler assumere la Guida Nazionale del cammino Spirituale del Parlamento della legalità.

Mons. Pennisi, con molta semplicità e con un sorriso di compiacimento ha subito detto “SI” mentre Caterina Chinnici ha avuto parole di gratitudine e di affetto verso Mons. Michele Pennisi anche per l’amicizia che li ha visti uniti nella battaglia contro la mafia quando lei era Procuratore a Caltanissetta e Mons. Pennisi Vescovo nella Diocesi di Piazza Armerina.

Il Sindaco Thomas Piccinini ha omaggiato all’Arcivescovo un bel quadro con una lastra placata oro dove lo si ringrazia per essere “testione di una cultura di vita e annunciatore delle Beatitudine che indicano sentieri di pace e di fratellanza…”

“Visto che il nostro movimento culturale è di tiratura nazionale- ha sottolineato Nicolò Mannino– abbiamo pensato di nominare Mons. Michele Pennisi Guida Spirituale del nostro movimento apartitico ma di forte taglio di fede cristiana proprio in una città del nord. E poi desideravo fortemente che ci fosse al mio fianco Caterina Chinnici e una bella rappresentanza del Parlamento della Legalità Siciliano ( composto per l’occasione da Alessandro Sammaritano, Salvatore Sardisco, Helga Guardi) e farlo proprio alle porte dell’Arena di Verona dove diversi anni fa Mons. Tonino BELLO , Presidente Nazionale di Pax Christi a tanti giovani convenuti per condividere un cammino culturale a favore dei grandi valori della vita quali la fratellanza e la giustizia gridò decisamente “In Piedi…Costruttori di PACE”.

“Li nel Comune di Mozzecane per una serata intera abbiamo portato il fresco profumo di libertà dalla Sicilia e ricordando Uomini Liberi come Rocco Chinnici e Don Pino Puglisi , abbiamo chiesto a Mons. Michele Pennisi di guidarci sul sentiero della fede e della preghiera, di indicarci anche la mulattiera del Venerdi Santo per riscoprire i tanti poveri Cristi della Storia per poi arrivare al sepolcro vuoto e cantare l’Alleluia- conclude Nicolò Mannino- della Libertà da tutte le forme di mafia e di violenza e indicare l’Alba del nuovo Giorno senza Tramonto.

A Mons. Pennisi un GRAZIE da tutti noi… che gli vogliamo un gran bene”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.